Genoa-Napoli, si gioca
è l’ora di Dumitru

I giornali sono sicuri. Cristiano Tarsia lo scrive sul Mattino, Gianluca Monti sulla Gazzetta. Niente sciopero, si gioca e il Napoli tornerà in campo sabato sera a Genova contro i rossoblu di preziosi. Tornerò orfanto dell’infortunato Lavezzi. Walter Mazzarri a non modificherà l’assetto tattico, quindi accanto ad Hamsik e Cavani schiererà il diciottenne attaccante Dumitru, preso in prestito dall’Empoli per 1,5 milioni, con diritto di riscatto di metà cartellino fissato a 1,5. Dumitru è stato finora utilizzato part-time. Bigon lo ha voluto più di tutti in azzurro. Quando, negli ultimi giorni di mercato, De Laurentiis gli ha messo a disposizione un piccolo gruzzoletto, ha deciso di investirlo su questo coloured che era stato gran protagonista al Torneo di Viareggio nel febbraio scorso. Prestito oneroso di 1,5 milioni di euro, diritto di riscatto della metà fissato a 3 milioni e, dunque, una valutazione complessiva di 6. Cifre importanti, che dimostrano quanto il Napoli creda in Dumitru. Un giovane per il quale si sono sprecati paragoni eccellente: da Henry ad Eto’o. Lui non ha mai negato di ispirarsi al francese, pur ammettendo che di strada per Pupillo delle grandi La sua storia parte da molto lontano, precisamente da Nacka, piccola cittadina svedese non lontana da Stoccolma. Nicolao ha padre rumeno emammabrasiliana, ma a 7 anni si trasferisce con la famiglia in Toscana ed a 12 entra nel vivaio dell’Empoli: una fucina di talenti, svezzati dal d.s. Pino Vitale: «È un cavallo di razza — racconta —, quando parte palla al piede è uno spettacolo. Posso rivelare che è stato a lungo nel mirino di Juventus, Inter e Fiorentina, ma il Napoli evidentemente lo ha voluto con maggiore convinzione». emularne le gesta ne deve ancora fare tanta. Rocca avalla Grandi doti gliele riconosce anche il c.t. dell’Under 20, Francesco Rocca: «Sta crescendo, ma può dare ancora di più», ha detto dopo il gol di Nicolao nel Quattro Nazioni contro la Germania. Per la maglia dell’Italia, Dumitru ha rinunciato all’eventualità di una convocazione con l’Under 21 della Romania. Lui vuole vestire solo l’azzurro. Con quello del Napoli, ha già fatto il suo esordio anche in Europa League, ma non èmai sceso in campo dall’inizio. A Genova, sciopero permettendo, potrebbe toccare a lui sin dall’inizio. Lavezzi è infortunato e Dumitru, contro il Palermo, ha fatto vedere che è in grado di non farlo rimpiangere.

ilnapolista © riproduzione riservata