Il Napoli traino e il Mattino parla del Napolista

La squadra di calcio traino per la città. Lo pensa Aurelio De Laurentiis, in predicato di diventare un ambasciatore per Napoli nella nuova giunta dell’Unione Industriali, lo dice espressamente Walter Mazzarri alla vigilia del match di campionato contro l’Udinese. «Io – sottolinea il tecnico – vorrei essere e spero di essere, insieme alla società, un traino per sensibilizzare le istituzioni e le autorità affinché si possa risolvere il problema dei rifiuti. Tutti insieme dobbiamo aiutarci. Anche i cittadini devono metterci del loro per fare in modo che la situazione migliori». Parole sentite quelle dell’allenatore livornese. «Mi rendo conto che l’impegno dei cittadini è necessario, però potrebbe non bastare. Fatto sta che in un modo o in un altro la spazzatura va tolta dalle strade e smaltita. Bisogna fare qualcosa velocemente, la situazione è brutta, soprattutto per una città bellissima quale è Napoli».
Un appello che segue di un giorno quello del capitano azzurro Paolo Cannavaro che proprio dalle colonne del Mattino aveva detto: «Ho cominciato da un paio di anni seriamente a dividere l’umido dal secco, a raccogliere le bottiglie di vetro e a separare la carta dalla plastica. Non è difficile, basta abituarsi. I miei figli mi aiutano e quando sbaglio mi sgridano».  Iniziative di sensibilizzazione che non rimarranno isolate. Del resto sono proprio i tifosi a spingere affinché i giocatori diventino testimonial di questa battaglia. Domenica scorsa, nel corso di Napoli-Bologna, in curva fu esposto uno striscione eloquente: “Alle prossime elezioni – era scritto su un telo bianco – una sola cosa è sicura: la scheda elettorale va messa nella spazzatura. La vera Napoli disprezza questa politica di munnezza”. Su Facebook, per iniziativa del sito internet il Napolista, inoltre, è arrivata a quota settemila adesioni la petizione che chiede ai calciatori del Napoli di giocare lunedì 6 dicembre al San Paolo contro il Palermo con il lutto al braccio per chiedere all’amministrazione comunale di rendere obbligatoria la raccolta differenziata.
Vincenzo Di Guida (da Il mattino)

ilnapolista © riproduzione riservata