Il Napoli è un po’ snobbato dalla Gazzetta nazionale

Non ricordo chi, mi pare Luigi Napoli, ha posto un quesito sulla Gazzetta dello Sport lamentandosi del trattamento che la rosea riserva agli azzurri. In effetti è da un po’ che lo dico anch’io. Il Napoli è una delle squadre più seguite d’Italia – forse è quarta per numero di tifosi – ma soprattutto ha i suoi sostenitori sparsi in tutt’Italia considerando l’alto numero di emigranti. Eppure spesso e volentieri la Gazzetta in cronaca nazionale ci riserva sì e non un pezzetto e talvolta nulla. Non so perché. E’ vero che la Gazzetta è un giornale settentrionale, milanese per essere precisi. Però il Palermo e la Fiorentina godono di spazi più o meno fissi, a differenza della società di Aurelio. Non so se ci siano state incomprensioni col presidente oppure semplicemente né a Verdelli prima né a Monti adesso le sorti della nostra squadra stiano particolarmente a cuore. Anche la scelta di concedere un’intervista in esclusiva – quella di Mazzarri – a Repubblica è un segnale. Insomma, sono lontani i tempi di Diego, quando la Gazza fu “costretta” ad aprire una redazione a Napoli, con – se non ricordo male – Pastore, Affinita, Malfitano, Carotenuto ed altri che sicuramente ho dimenticato. Maradona, come al solito, garantiva almeno una pagina al giorno. Oggi non è la stessa cosa, ci accontentiamo di un’apertura su Cavani nello spazio dedicato alla Magic Cup.
Massimiliano Gallo

ilnapolista © riproduzione riservata