Suerte Cigarini, in Spagna farai meglio

Suerte Cigarini. Se parti, come sembra imminente, ci mancherai. “L’interesse del Siviglia mi rende molto felice. Speriamo che tutto si concretizzi presto” ha detto oggi il regista ex Parma. E il suo procuratore, Giovanni Bia incalza: "Sinceramente credo che il trasferimento si farà. Stiamo trattando affinchè il Napoli e il Siviglia trovino un accordo. Il giocatore è molto ansioso e speranzoso che il tutto si chiuda nel minor tempo possibile. Dovrebbe passare al Siviglia in prestito per un anno con opzione d’acquisto. Con il Siviglia ho già concluso l’operazione Guarente ed ora spero che non ci siano problemi neanche per Cigarini" . Acquistato a giugno 2009 dal Parma per 12 milioni (5,5 milioni di euro all’Atalanta più Garics per la prima metà e 4,5 milioni al Parma per la seconda metà). Contratto fino al 2014 per novecentomila euro a stagione. Fu una trattativa sofferta. De Laurentiis voleva fortemente il regista. La pedina che mancava nello scacchiere di Reja. Quello dell’ultimo passaggio, quello che avrebbe dovuto illuminare il gioco. “Le responsabilità non mi spaventano” disse. Ed effettivamente non lo spaventavano, solo che in campo ci andava poco e quando non mordi il campo, tu che dovresti essere l’uomo sul quale tutta la squadra poggia le spalle fai fatica a prender fiducia e a dettare l’illuminazione. E allora ti rinchiudi in te stesso, fai il minimo indispensabile ed i tifosi ti ribattezzano “21 orizzontale”. Il talento inespresso del Napoli andrà via, probabilmente, con un prestito a titolo oneroso di poco meno di un milione di euro e il riscatto fissato in otto milioni. In termini economici si chiama minusvalenza di bilancio. Il Napoli ne ha tante, sta cercando di limitarle il più possibile. Ma il modulo di Mazzarri sposa l’interditore capace di ripartire, non il regista che illumina. Se andrai via, caro Cigarini, ci mancherai, non tanto per ciò che hai fatto vedere, ma per quello che sappiamo tu hai nelle corde e non hai potuto mostrare. Suerte.

ilnapolista © riproduzione riservata