L’arroganza non paga, anche il Brasile fuori

Il Brasile è fuori dai mondiali. L’arroganza non paga. Paga invece il pragmatismo del gioco olandese e i gol di Sneijder che ora segna anche di testa ed esulta alla Maradona guardando fisso nelle telecamere. Era destino, forse caro Pelè. Non la smetti mai di concentrarti su altri e in particolare su Maradona. Ora sai dove devi volgere il tuo pensiero: prenditela con Dunga e con quel suo cappotto improbabile da marinaio che ora non navigherà in acque molto tranquille e che sicuramente non allenerà più i carioca, nemmeno le selezioni giovanili. Il ct verde oro ha insistito con Felipe Melo, che si è fatto espellere nuovamente e che testimonia ancora una volta la pochezza della squadra juventina. Un marchio indelebile di questi mondiali: vero Italia?. Ma poco importa, godiamo per l’eliminazione della squadra brasiliana che ci ha fatto vedere belle cose.  E speriamo che Diego ci faccia felici domani contro l’odiata Germana. Non osiamo immaginare come si illuminino gli occhi del Pibe De Oro per l’Argentina in semifinale e soprattutto con il Brasile fuori dai mondiali. Che bello. Che goduria. Vamos Diego.

ilnapolista © riproduzione riservata