ilNapolista

Il Tas riabilita il Manchester City, e la Liga si arrabbia: “Organo non all’altezza”

Tebas: “Chi aggira i limiti del fair play finanziario è il grande problema del calcio europeo: hanno aziende dietro a cui non importa perdere denaro”.

Il Tas riabilita il Manchester City, e la Liga si arrabbia: “Organo non all’altezza”

Più che le dirette concorrenti in casa, il Manchester City si ritrova un intero campionato straniero contro. La prima pesante reazione alla decisione del Tas di riabilitare il club inglese risparmiandogli la squalifica europea per mancato rispetto del fair play finanziario arriva dalla Spagna, per l’esattezza dal presidente della Liga Tebas.

Il quale se la prende direttamente con il tribunale svizzero: “Il Tas non è all’altezza del compito.  Dobbiamo riconsiderare se il Tas sia l’organo appropriato a cui fare appello per le decisioni istituzionali nel calcio. La Svizzera è un Paese con una grande storia di arbitrato, il Tas non è all’altezza dello standard”, ha detto Tebas a Chiringuito TV.

La Liga, soprattutto in difesa di Real Madrid e Barcellona, s’è imbarcata da tempo in una guerra alle società accusate di aggirare i limiti del fair play finanziario: il City ma anche il Psg.

Sono il grande problema del calcio europeo: hanno aziende dietro a cui non importa perdere denaro“.

ilnapolista © riproduzione riservata