ilNapolista

Gattuso: «Ancelotti è un padre calcistico, non ce l’avevo con lui, io ho toccato il fondo»

L’allenatore del Napoli polemizza con giornali e siti che avevano riportato che lui aveva rinnegato Ancelotti addossandogli le colpe del momento del Napoli

Gattuso: «Ancelotti è un padre calcistico, non ce l’avevo con lui, io ho toccato il fondo»

L’allenatore del Napoli Rino Gattuso ha parlato ai microfoni della Rai al termine dalla vittoriosa gara di Coppa Italia contro il Perugia

Vittoria importante

«Abbiamo fatto una buona partita nel secondo tempo però siamo calati, abbiamo tanti giocatori fuori e chi gioca dà il massimo. Ma dobbiamo migliorare, non basta. Lozano ha fatto una buona partita ma deve trovare continuità. nel secondo tempo abbiamo fatto tantissimi errori e c’è da rivedere qualcosa»

Il calo è stato solo un problema fisico o anche di tensione?

«No, in questi giorni tante polemiche Ancelotti per me è stato un padre e ho sentito troppe voci. Abbiamo cambiato modo di lavorare e io non ho mai detto nulla contro Carlo, ho sentito giornali e siti riportare che rinnego quello che è stato fatto con Ancelotti e gli do la colpa. No abbiamo solo cambiato metodo di lavoro senza offendere nessuno e per questo ci sta che dobbiamo tornare a pensare perché con il cambio di modulo cambia il lavoro da fare. È una questione di rispetto dopo sono capace anche di rispondere sì e no fino alla fine dell’anno. Noi dobbiamo essere corretti e poi ci vuole la correttezza anche chi riporta le nostre parole»

Demme

«Demme è un giocatore, capitano del Lipsia per anni, che conosce il calcio, è un palleggiatore. Oggi scalava troppo in avanti e ha lasciato i buchi davanti alla difesa. Ma l’abbiamo preso per darci pulizia nel gioco»

Cosa si aspetta dal mercato?

«Dal mercato nulla, speriamo i portare a casa Lobokta e poi dobbiamo solo migliorare»

 

 

ilnapolista © riproduzione riservata