ilNapolista

Gazzetta: Milan-Napoli è sfida Donnarumma-Meret. Chi sarà più decisivo?

I due portieri hanno diviso lo spogliatoio in Nazionale ma sabato saranno avversari, alle prese con difese “non registrate”. A loro sono affidate le speranze di svolta di Pioli e Ancelotti  

Gazzetta: Milan-Napoli è sfida Donnarumma-Meret. Chi sarà più decisivo?

Milan-Napoli sarà anche Donnarumma vs Meret. I due portieri hanno diviso lo spogliatoio in Nazionale ma sabato saranno avversari, entrambi alle prese con difese “non registrate” scrive la Gazzetta. A loro saranno affidate le speranze di svolta che hanno sia Pioli che Ancelotti.

Donnarumma finora ha quasi sempre fatto miracoli. 11 partite giocate, alcune delle quali salvate dai suoi interventi, che sono stati paragonabili, per il risultato, quasi a dei gol, come nel caso del Brescia. Altre volte ha tenuto a galla la squadra consentendole la rimonta. Altre volte ancora ha evitato sprofondi peggiori.

Una sola serata da dimenticare, per lui, quella con il Torino. Ma l’importanza di Gigio è evidente nei voti che ha in pagella. Con una media di 6,22 è il secondo miglior calciatore rossonero per rendimento dopo Hernandez (6,27).

Anche dal punto di vista caratteriale è migliorato tantissimo tanto che Boban lo ha indicato come uomo spogliatoio. Considerando che ha solo 20 anni non è roba da poco.

Ancora incerto il suo futuro in rossonero, invece. Il rinnovo è complicato. Il contratto scade tra due anni e lui guadagna già 6 milioni. La Juve ha fiutato l’affare ma Donnarumma continua a dirsi legato al Milan.

Meret torna a Napoli con l’orgoglio di aver giocato in Nazionale. Poco conta il gol subito contro l’Armenia. Sa bene, lo ha dichiarato lui stesso, che per guadagnare un posto per l’Europeo dovrà far bene prima di tutto in campionato. Ecco perché la partita di sabato sarà decisiva. Alex è intenzionato a fare la sua parte perché il Napoli si riprenda subito in campionato, proprio a partire dal Milan.

La rivalità tra Donnarumma e Meret potrà solo far bene al nostro calcio. Scrive la Gazzetta:

“Uno un pizzico guascone, l’altro freddo e misurato. Per certi versi, per chi ha i capelli bianchi, questa concorrenza può somigliare a quella fra Albertosi e Zoff a inizio Anni 70. Col toscano che nel tempo fu chiuso in nazionale da Superdino. E siccome Alex è anch’egli friulano chissà che alla lunga non possa passare avanti a Gigio”.

Per ora c’è l’appuntamento di sabato. Chi sarà più decisivo dei due?

ilnapolista © riproduzione riservata