Marotta: «La Var non è perfetta. La potenza della Juve è indiscutibile»

Marotta: «La Var non è perfetta. La potenza della Juve è indiscutibile»

L’amministratore delegato dell’Inter, Beppe Marotta, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso di “Radio Anch’Io Sport” su Radio Rai Uno.

Parole quasi affettuose su Icardi, che sembra aver riconquistato serenità e il posto in squadra, e sul suo futuro  “Paulo resta un giocatore molto forte. Ho avuto il piacere di conoscerne non solo le qualità umane, ma anche quelle professionali. La differenza nel calcio la fa l’uomo ancora prima del calciatore”.

Un passaggio dovuto alla questione Var ed arbitri, in cui, come Sconcerti,  sottolinea la necessità di regole più chiare: “Sono assoluto fautore della tecnologia, che ci sta aiutando ad eliminare gli errori. La Var non è uno strumento perfetto in grado di eliminarli tutti…Ci vorrebbe maggiore chiarezza”.

Il commento finale sulla Juventus e sul modello vincente, che, secondo Marotta, non è solo motivato dai risultati sportivi ed economici, ma dai comportamenti.

La Juve cresce, le altre non riescono a starle dietro. Il Napoli per esempio ha 11 punti in meno dell’anno scorso. La potenza della Juve è indiscutibile, questo gli assicura un predominio nazionale per qualche altro anno. Ma resta comunque più difficile vincere una Champions, perché lì le circostanze giocano un ruolo fondamentale. E possono essere favorevoli ma anche sfavorevoli. Nei campionati nazionali, invece, alla fine i valori assoluti vengono fuori”.

 

ilnapolista © riproduzione riservata