Allegri: «Sul 3-2 non è una vergogna buttare la palla in tribuna»

Dopo Juventus-Parma 3-3: «Non cambia niente, il vantaggio è ampio. Non si può giocare una palla dentro l’area sul 3-2»

Allegri: «Sul 3-2 non è una vergogna buttare la palla in tribuna»

Allegri a Dazn alla fine di Juventus-Parma 3-3

«Siamo stati leggeri sul secondo e sul terzo gol, soprattutto sul terzo gol. La squadra ha fatto una buona partita, divertente, ma alla fine abbiamo fatto 3-3

«C’è stato un cross su cui si doveva uscire, sul primo gol. Sul terzo gol la palla deve morire sulla bandierina, bisogna farsi fallo. Non cambia niente, perché il vantaggio è ampio.

«Abbiamo fatto 45 minuti molto bene, buona pressione, circolazione palla. Dopo il 2-0 abbiamo preso subito il 2-1, abbiamo continuato a giocare ma abbiamo abbassato la tensione. Al 95esimo non si può giocare la palla in area di rigore, bisogna tirarla in fallo laterale. Non è vergogna buttare la palla in tribuna. Comunque ci fa bene, altrimenti si sarebbe detto che già c’eravamo ripresi dopo Bergamo. Non esiste fare tre gol in casa e prendere tre gol. Bisogna riprendere a fare grande fatica quando si fa la fase difensiva.

«Sì sono d’accordo che a Roma siamo stati fortunati a vincere, oggi siamo stati puniti. Abbiamo ripetuto gli errori difensivi di Bergamo. Non so quanti tiri in porta abbiamo fatto, abbiamo colpito pali.

«Gli errori sono stati sul secondo gol e poi quando abbiamo concesso a Inglese di fare una giocata in verticale sul 3-2. È la prima volta che i quattro difensore giocavano tutti insieme.

ilnapolista © riproduzione riservata