Sarri: «Higuain è rimasto sorpreso dall’aggressività del calcio inglese»

L’allenatore del Chelsea: «Gli ho detto che è normale. Deve adattarsi. Mi ha sorpreso quando non ha calciato il rigore, è uno che vuole segnare sempre»

Sarri: «Higuain è rimasto sorpreso dall’aggressività del calcio inglese»

Ottanta minuti senza squilli in coppa

Per vedere il migliore Higuain bisognerà aspettare i primi caldi, oppure almeno un mese. Il pipita dopo cinque anni e mezzo in Spagna e altrettanti in Italia ha associato il calcio della Premier league inglese. Ottanta minuti e nessun particolare bagliore. Il Pipita si è messo in luce più che altro per le ripetute sponde verso i colleghi della linea mediana. Quel tanto da beccarsi le prime critiche in terra inglese.

Sarri tranquillo: «Ci vorrà un mese»

Ma Sarri lo difende: «Non è facile ambientarsi, soprattutto in questo calcio. È rimasto sorpreso dall’aggressività ma gli ho detto che è normale. È un grande giocatore e deve adattarsi. E dovrà farlo in meno di un mese». Dopo il debutto in FA Cup, il tecnico del Chelsea si aspetta dal suo pupillo continui progressi e soprattutto gol. Tra l’altro Higuain avrebbe avuto la chance di segnare già al debutto ma ha rifiutato l’offerta di Willian di calciare il rigore contro lo Sheffield Wednesday. «Un po’ mi ha sorpreso, vuole segnare in ogni partita – confessa Sarri – Ma ho apprezzato molto che abbia dato la palla a Willian, ha dimostrato di volersi mettere a disposizione dei compagni».

ilnapolista © riproduzione riservata