Grassani: «Ricorso Koulibaly, potrebbe essere sentito Mazzoleni»

L’avvocato del Napoli a Radio Marte: «Kalidou spiegherà perché ha reagito in quel modo all’ammonizione, era per il contesto. Una reazione che non è da lui».

Koulibaly in aula tra domani e dopodomani

Mattia Grassani, legale del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte e ha spiegato perché il giocatore sarà presente in aula per il ricorso.

«È una vicenda fuori dall’ordinario – dichiara Grassani – perciò Kalidou sarà davanti al giudice. Il calciatore spiegherà come si è sentito durante la partita e perché ha reagito in quel modo, in un modo che non è da Koulibaly. Noi vogliamo cancellare la squalifica per comportamento irrispettoso nei confronti dell’arbitro. Ci aspettiamo una convocazione tra domani e dopodomani”.

C’è un precedente, quello di Muntari che non fu squalificato per aver lasciato il campo dopo che l’arbitro lo ammonì per le sue lamentale nei confronti dei cori razzisti. Muntari abbandonò volontariamente il terreno di gioco. Fu squalificato per una giornata, poi però la squalifica fu revocata.

«In quel caso – prosegue Grassani – dissero che si trattava di una situazione non prevedibile in cui l’arbitro non colse lo stato d’animo del giocatore. Noi, partendo da quel caso, chiederemo: Mazzoleni ha percepito che Koulibaly non stava protestando per quel giallo, ma per quei cori che lo stavano perseguitando da inizio partita? Secondo noi no».

Grassani spiega che Mazzoleni «potrebbe anche essere sentito e se ammetterà che può aver avuto un peso nella reazione di Koulibaly, potremmo essere ancora più ottimisti. Non si può giocare bene se la civiltà non viene fatta rispettare. Se sarà confermata la squalifica, si sarà persa un’ulteriore occasione per fare un passo avanti. Koulibaly vuole venire a discutere il ricorso».

ilnapolista © riproduzione riservata