Gazzetta: “Ancelotti tradito dai suoi, molli Insigne e Mertens”

“Formazione coraggiosa, con cambi offensivi ma la squadra, pigra, non ha raccolto il mes­saggio. Il Napoli ha rosola­to possesso senza quasi mai spa­ventare Donna­rumma”

Gazzetta: “Ancelotti tradito dai suoi, molli Insigne e Mertens”

Ecco stralci dell’analisi della partita della Gazzetta, a firma Luigi Garlando

“Ancelotti tradito. Non può essere invece soddisfatto Ance­lotti che ha spinto in avanti il Napoli in tutti i modi: con una formazione coraggiosa, con cambi offensivi ma la squadra, pigra, non ha raccolto il mes­saggio. Esempla­re la prestazione molle di Insigne e Mertens. Dovevano essere le scintille di un in­cendio, invece il Napoli ha rosola­to possesso senza quasi mai spa­ventare Donna­rumma e senza trasformare la superiorità in risultato. Carlo si augurava un ritorno a San Siro più allegro, invece è uscito pure espulso.

Zielinski e Ruiz hanno tocco, ma non geometrie. Quando Ottavio Bianchi spiegava alla Gazzetta che uno come Hamsik se lo «terrebbe sempre nel taschino», intendeva questo: uno che sappia dettare i tempi della circolazione e della verticalizzazione. Non brillano neppure i rifornitori di Milik, specie Insigne, manca l’ultimo passaggio.

ilnapolista © riproduzione riservata