Qualche malumore a Liverpool per il turn over, Klopp ammette che Salah «non è felice»

Grande inizio di stagione del Liverpool, ma Van Dijk è costretto a difendere le rotazioni del suo tecnico: «Chi non è felice dovrebbe lasciare Anfield».

Qualche malumore a Liverpool per il turn over, Klopp ammette che Salah «non è felice»

Dopodomani al San Paolo

Napoli-Liverpool, notte da favola al San Paolo. Mercoledì sera, la squadra di Klopp farà tappa a Fuorigrotta per la seconda giornata di Champions League, si prevede un San Paolo con moltissimi spettatori, Il Mattino ha scritto di 45mila spettatori attesi. Insomma, una grande partita contro una grande squadra, ancora imbattuta tra Premier League e Champions. Una sola sconfitta, in League Cup contro il Chelsea di Sarri. Partita strana, giocata mercoledì scorso: ad Anfield, Klopp ha scelto una formazione molto rimaneggiata, ha preferito schierare i titolari sabato, sempre contro il Chelsea a Stamford Bridge. L’ex Sturridge ha siglato il pareggio nel finale, primi punti persi in campionato dai Reds, ora appaiati al Manchester City al primo posto in Premier League.

Il Liverpool è una squadra in salute, anche se non ha vinto le ultime due partite. Eppure c’è qualche malumore con il turn over di Klopp, l’ha spiegato Virgil Van Dijk in un’intervista rilasciata al Telegraph: «Tutti noi componenti della rosa dobbiamo capire che stiamo affrontando una stagione lunga e difficile, e chi non accetta le rotazioni è meglio che lasci Anfield. Tutti vogliamo avere successo, e per farlo abbiamo bisogno di aiutarci a vicenda. La profondità della rosa è un punto di forza per noi, e ognuno di noi deve fare la propria parte».

Nessuna crisi diplomatica, ma intanto è scoppiato un piccolo caso-Salah. Dopo il pareggio contro il Chelsea, Klopp ha spiegato che l’egiziano «non può essere felice del suo inizio di stagione. Parlerò con Mohamed, deve ritrovare la forma migliore». Salah ha realizzato tre gol in questo avvio di stagione, e a Stamford Bridge è stato sostituito da Shaqiri alla metà della ripresa. Insomma, non sta vivendo il miglior momento. Alla vigilia della partita contro il Napoli, potrebbe essere una buona notizia.

ilnapolista © riproduzione riservata