C’era un rigore per mani di Tonelli in area, e per Marelli «non è fallo di Milik su Audero»

La moviola di Sampdoria-Napoli: due episodi controversi, la squadra di Ancelotti penalizzata dalle decisioni dell’arbitro Massa, oltre che da sé stessa.

C’era un rigore per mani di Tonelli in area, e per Marelli «non è fallo di Milik su Audero»

Luca Marelli e l’uscita di Audero

Sampdoria-Napoli offre i primi spunti da polemica arbitrale della stagione azzurra. Niente di clamoroso, o che comunque possa ribaltare una serata nata male e finita peggio sul campo di Marassi. In ogni caso, ci sono due episodi che fanno discutere. Il primo nasce nel primo tempo, quando la Samp è in vantaggio per 1-0. L’arbitro fischia per fallo di Milik su Audero, il portiere blucerchiato è in uscita alta e finisce a terra.

Secondo l’ex arbitro Luca Marelli, il fischio di Massa è completamente sbagliato: «Visto e rivisto, Milik non commette alcun fallo ma, al contrario, guarda solo il pallone, non si muove e viene travolto dal portiere della Sampdoria impegnato in un’uscita completamente sbagliata per tempi e modalità. Questo errore non ha sollevato grandi polemiche perché il pubblico si è ormai abituato a questo “andazzo”, spesso giustificato a sproposito con una delle tante leggende metropolitane secondo cui “il portiere non può essere toccato nell’area di porta”. Al di là del fatto che, in questo caso, Audero è oltre quell’area, in ogni caso l’affermazione non ha alcuna base regolamentare:  il portiere è un calciatore come ogni altro ma l’unico che possa usare le mani nella sua area. Per il resto può essere contrastato regolarmente, anche nella propria area di porta».

Conclude così, Marelli: «Peraltro, in questa circostanza, non esiste nemmeno un contrasto. Milik è immobile e viene travolto dal portiere. Non c’era rigore ma sicuramente non c’è alcun elemento utile ad evidenziare una scorrettezza dell’attaccante del Napoli». Qui il pezzo completo di Marelli, che segnala anche un’espulsione mancata di Mario Rui nella ripresa, a risultato compromesso

Il rigore non visto (neanche dai giocatori del Napoli)

Un altro episodio “caldo” nasce però dal web: al minuto 53, un tiro di Ounas viene ribattuto da Tonelli. Il tocco dell’ex difensore del Napoli sembra essere con la mano destra. Sotto, il video tratto dall’account Twitter e Facebook Gerardo Marino – Sarri Bros.

C’è da sottolineare, in ogni caso, che il Napoli non ha protestato per questa situazione. L’azione è proseguita con un calcio d’angolo, senza check del Var e senza ulteriori rimostranze. Eppure il fallo ci sembra abbastanza chiaro, vedendo e rivedendo il replay. Secondo i giornalisti presenti a Marassi, Ancelotti ha reagito male alla prima decisione su Milik, protestando vivacemente con il quarto uomo. Non ci sono notizie in merito a questo episodio. In ogni caso, nella giornata della mancata espulsione di Pjanic a Parma, restano due ombre su una sconfitta meritata, ma che forse avrebbe potuto essere meno netta, quantomeno.

ilnapolista © riproduzione riservata