Gianni Mura: «La storia di Maiuri, tecnico del Portici: nel calcio non c’è gusto a essere onesti»

Nel commento su Repubblica ci sono anche le parole di Maiuri: «In Italia gli stadi sono vuoti anche per certi atteggiamenti antisportivi. Tutto ruota intorno alle scommesse».

Gianni Mura: «La storia di Maiuri, tecnico del Portici: nel calcio non c’è gusto a essere onesti»
Enzo Maiuri, tecnico del Portici

L’articolo su Repubblica

Il caso di Vincenzo Maiuri, tecnico del Portici, finisce di nuovo sui quotidiani nazionali. Stavolta tocca a Repubblica, anzi a Gianni Mura. Nella sua consueta rubrica domenicale, l’editorialista apre parlando proprio dell’episodio avvenuto durante Portici-Nocerina, partita del girone i di Serie D. Le parole di Mura: «In Italia non c’è gusto a essere intelligenti, disse una volta il compianto Freak Antoni, leader degli Skiantos. E nemmeno, aggiungo, a essere onesti. Nel calcio, precisare è meglio altrimenti non si finisce più. Il bel gesto di Maiuri non è condiviso da alcuni suoi giocatori, da quasi tutti i suoi dirigenti e da molti tifosi del Portici, che dopo l’1-1 lasciano lo stadio indispettiti, e con un cattivo pensiero in testa: l’anno scorso Maiuri allenava la Nocerina».

Ci sono anche le parole dell’allenatore, che fa riferimento alle scommesse commentando le sue dimissioni: «Di fronte a questa reazione, che forse non s’aspettava così forte, Maiuri si dimette e non ha rimpianti. E ha detto al Corriere del Mezzogiorno: “Lo rifarei, era giusto fare così. Ho gridato ai miei di buttar fuori la palla ma non mi hanno sentito ed è arrivato il cross per il nostro gol. A me piace vincere, ma regolarmente. In Italia gli stadi sono vuoti anche per certi atteggiamenti antisportivi. Tutto ruota intorno alle scommesse. Io non gioco mai, ma immaginavo il casino che sarebbe successo. Ho agito consapevolmente“».

Mura conclude il suo pezzo ricordando altri due casi similari, quello di Pillon all’Ascoli e di Mirko Giammillari, allenatore del Colverde, Campionato Allievi provinciali, girone A. In quei campionati, conclude Mura, «le scommesse non sono ancora arrivate».

 

ilnapolista © riproduzione riservata