De Magistris: «Il San Paolo vale almeno 50 milioni, con una buona offerta farei un referendum»

De Magistris intervistato da Canale 9 – 7 Gold: «Se De Laurentiis offrisse una cifra congrua, la cessione del San Paolo non sarebbe impensabile».

De Magistris: «Il San Paolo vale almeno 50 milioni, con una buona offerta farei un referendum»

L’intervista a Canale 9 – 7 Gold

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris è tornato a parlare dello stadio San Paolo durante un’intervista rilasciata ai microfoni di Canale 9 – 7 Gold. Le parole di De Magistris: «Sono contrario ad una cessione dello stadio San Paolo, tanto che abbiamo escluso questa ipotesi nella stesura del bilancio. Qualora arrivasse un’offerta valida, però, la prenderemmo in considerazione. Nel caso, farei un referendum consultivo in città. Se la maggioranza dei napoletani dovesse essere favorevole alla cessione, ovviamente ad un prezzo dignitoso, potrei anche cambiare idea».

La cifra richiesta sarebbe vicina ai 50 milioni di euro: «Personalmente, credo che l’impianto abbia bisogno di interventi di ristrutturazione e riqualifica. Una struttura come quella del San Paolo, in ogni caso, vale almeno 50 milioni di euro. Se De Laurentiis o chi per esso mi offrisse una cifra congrua, non riterremmo una follia l’idea di vendere lo stadio. Non parliamo certo del Maschio Angioino o Castel dell’Ovo per i quali direi certamente di no. Resto contrario perché vogliamo che il San Paolo sia lo stadio della città, ma una cessione non è impensabile».

ilnapolista © riproduzione riservata