Sarri: «È importante che continuiamo a far punti nonostante la scarsa brillantezza»

Maurizio Sarri in conferenza stampa nel postgara di Napoli-Milan: «Lo scudetto? Mancano 25 partite, possiamo solo pensare partita per partita».

Sarri: «È importante che continuiamo a far punti nonostante la scarsa brillantezza»

In conferenza stampa

Maurizio Sarri in conferenza stampa nel postpartita di Napoli-Milan: «Lo scudetto? Mancano 25 partite e 75 punti a disposizione. O si sta qui a parlare di aria fritta, o si pensa alle partite ,ecco l’unica cosa che possiamo fare. Se ne riparlerà tra 7 mesi, contro alcune squadre più forti di noi, almeno sulla carta. Pensate al Milan, a luglio era data come la squadra favorita insieme alla Juve per lo scudetto. Intanto ci sono 5 squadre che hanno una media punti insostenibili».

La partita: «Si è trattato di un match atipico, eppure alla fine le statistiche sono le stesse: 7 palle gol per noi, una per loro. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo fino al momento in cui siamo riusciti a pressare alto. Nel secondo tempo abbiamo perso baricentro perché noi non riuscivamo a spezzare il loro palleggio. Noi siamo più bravi quando palleggiamo ad alta velocità che a bassa. Nel secondo tempo abbiamo sprecato alcune transizioni, perdendo alcuni palloni in uscita».

Mario Rui e gli altri difensori: «Escluso il portoghese, non ho visto nessuno in difficoltà. Mario ha avuto una tenuta diversa rispetto a Verona, al termine del primo tempo aveva qualche problemino. Deve migliorare da questo punto di vista, ci sono calciatori che riescono a crescere fisicamente tramite allenamento e altri che invece non ce la fanno. Lui è tra questi: servirebbe qualche partita in più».

Gli altri calciatori: «Sono calati i due interni di centrocampo, ma il loro ruolo è estremamente dispendioso. Hamsik ha fatto un ottimo primo tempo, poi è calato improvvisamente, esattamente come Allan. I due attaccanti esterni ripiegavano anche troppo per poi riproporsi. Non ho la sensazione che la squadra viva un momento brillantissimo dal punto di vista fisico, ma l’aspetto
importante è che l’anno scorso in un momento del genere abbiamo fatto 7 punti in 6 partite. Ora, invece, continuiamo a vincere».

ilnapolista © riproduzione riservata