L’Atalanta lancia il crowdfunding: i tifosi possono contribuire alla crescita strutturale del club

In cambio del sostegno economico, i tifosi orobici si garantiranno alcuni benefit commerciali, come ad esempio sconti sull’abbonamento ed eventi esclusivi.

L’Atalanta lancia il crowdfunding: i tifosi possono contribuire alla crescita strutturale del club

Partecipare alla vita del club

L’Atalanta sperimenta il crowfunding, lo propone ai suoi tifosi. Secondo quanto riporta Calcio&Finanza, la nuova frontiera di coinvolgimento del club orobico riguarda la sovvenzione, da parte dei tifosi, per alcune iniziative – finanziarie e non solo – della proprietà. Il sito ufficiale dei nerazzurri propone da ieri sera un sondaggio al proprio pubblico. L’indagine servirà a «tastare il polso degli eventuali interessati allo sviluppo di strutture innovative e all’avanguardia di cui sia la squadra che i tifosi possano beneficiare” e al sostegno per lo sviluppo di progetti legati allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, a un centro medico (per il club, i tifosi e tutta la comunità di Bergamo), a investimenti nel centro sportivo di Zingonia, a esperienze per il pubblico (fanzone, Wifi allo stadio) e al futuro museo nerazzurro, che dovrebbe sorgere proprio all’interno dell’impianto recentemente acquistato e prossimo alla ristrutturazione».

In pratica, l’Atalanta sta valutando l’idea di invitare la propria tifoseria a contribuire attivamente alla crescita strutturale del club. Ovviamente, c’è qualcosa in cambio: sconto sugli abbonamenti; credito da poter spendere nei punti vendita dello stadio; accesso ad eventi societari esclusivi; il proprio nome sula Wall of Fame allo stadio o al centro sportivo dei nerazzurri. Tifosi e insieme (piccoli) investitori. Una nuova frontiera nel supporto al proprio club, che segue di un solo giorno le notizie su una possibile iniziativa di azionariato popolare per il Genoa. Un esperimento assolutamente innovativo per il calcio italiano. Vedremo come andrà.

ilnapolista © riproduzione riservata