Nicola: «Napoli stressato? Mi viene da sorridere, ma il loro gioco è leggibile»

Davide Nicola, tecnico del Crotone, nella conferenza stampa prepartita di Crotone-Napoli: «Finalmente di fronte al nostro pubblico»

Nicola: «Napoli stressato? Mi viene da sorridere, ma il loro gioco è leggibile»

Davide Nicola, tecnico del Crotone, nella conferenza stampa prepartita alla vigilia di Crotone-Napoli: «Sono molto emozionato per la cornice di pubblico alla prima partita in casa. Daremo tutto ciò che abbiamo, i ragazzi sono contenti di affrontare questa partita e non mi sorprende. Da avversario ricordo Crotone come un campo importante, con i tifosi vicini che fanno sentire il calore, ora è migliorato con una tribuna che sembra un muro imponente. Stanno facendo un grande lavoro per adattarlo alla Serie A».

La Serie A e il Napoli: «Nelle ultime due gare abbiamo dimostrato che ci stiamo abituando alla categoria. Napoli sotto stress? Sorrido. È una grande squadra, ha perso le ultime tre partite, può capitare a tutti quindi, non solo a noi. È un banco di prova bellissimo, importante, ci sarà finalmente la possibilità di giocare in casa. Loro si muovono bene bene, in velocità, con intensità, è scontato dire che dovremo essere perfetti. Studiando il Napoli, ti rendi conto che la qualità dei giocatori è elevatissima, negli smarcamenti, il palleggio, la profondità».

Il momento del Crotone: «Per 86′ stavamo vincendo col Sassuolo, nessuno ci sperava, ma ho visto una squadra equilibrata che tiene bene in campo. Il gioco del Napoli è tanto bello quanto efficace ma resta comunque leggibile, come quello del Sassuolo. Poi, ovviamente, ci sono le qualità dei giocatori. Servirà mantenere la compattezza delle ultime gare, ci saranno dei momenti in cui riusciremo ad essere alti, altri invece bassi perchè il loro palleggio ti obbliga a fare questo. Nel calcio può succedere di tutto, lavoriamo anche alle ripartenze per sorprenderli. Nelle utlime tre gare abbiamo preso consapevolezza che possiamo dare fastidio a tutti, non siamo stati messi sotto da nessuno come una neo-promossa».

ilnapolista © riproduzione riservata