Napoli, 88 anni di storia in 1001 curiosità

Negli 88 anni di vita del Napoli, nato sotto il segno del leone l’1 agosto 1926, le storie, le partite, i personaggi da raccontare sono tantissimi. Ma Dario Sarnataro e Giampaolo Materazzo sono andati oltre nel loro interessantissimo volume (“1001 storie e curiosità sul grande Napoli”, 512 pagine illustrate da 96 tavole, Newton Compton editore, 12,90 euro) pescando dettagli, aneddoti, indiscrezioni e retroscena originali che pongono il libro in una posizione assolutamente nuova e unica nella pur ricca biblioteca dei volumi che hanno raccontato il Napoli sino a oggi.
La passione è stato il primo motore del lavoro di Sarnataro e Materazzo, la pazienza è stata l’arma vincente scavando qua e là, rincorrendo protagonisti con le loro piccole storie, spulciando almanacchi e collezioni di giornali per trarne non il solito racconto sulla squadra azzurra, ma mille e una spigolature, colpi di spillo, chicche e sorprendenti scoperte, rivelazioni, un po’ di gossip e statistiche brevi colorite da annotazioni divertenti.
Il libro è una serie di “scatti” che fotografano una lunga storia, sollecitano ricordi, ripropongono personaggi e atmosfere memorabili, tratteggiano avventure di campo e fuori campo, fotografano con istantanee folgoranti la vita nello spogliatoio, i ritiri, i rituali prepartita, angosce di classifica e sogni di gloria.
Con la meticolosità che ha accompagnato il loro sforzo di memoria e di indagine, Sarnataro e Materazzo hanno diviso il libro in dieci capitoli: i tiempe belle ‘e ‘na vota, le acque agitate della storia azzurra, il boom e i giganti, la parte del leone, il Napoli a colori, da Maradona allo scudetto, lo spettacolo delle vittorie e l’addio del pibe, l’altare e la polvere, la rinascita recente, le stelle azzurre. Da Garbutt e Benitez, da Ascarelli a De Laurentiis, da Sallustro a Higuain i grandi personaggi si accompagnano alle storie minime di comparse, meteore, dittatori in campo e nella società, panchine roventi e panchine divertenti, striscioni, cori, delusioni e felicità, insomma tutto quello che ha punteggiato sempre la passione azzurra proposto in pillole, narrazioni saettanti, scoop e geniali scoperte. Le tappe, i top e i tic di una squadra visceralmente amata e amorosamente sviscerata da Sarnataro e Materazzo, due segugi che hanno rovistato nelle segrete e non segrete cose del Napoli con gusto, perizia e buonumore.
Il libro sarà presentato il 12 novembre alla Feltrinelli della stazione centrale (ore 18). Si annunciano presenze importanti e protagonisti della grande vicenda azzurra mai prima d’ora fatta così amabilmente a pezzi, e ogni pezzo è un colpo al cuore fra vibrazioni antiche e nuove.
MIMMO CARRATELLI

ilnapolista © riproduzione riservata