Il Napoli di Mazzarri il migliore nella storia dei tornei a 20 squadre

Il Napoli di Mazzarri è il miglior Napoli negli otto campionati di serie A disputati con venti squadre. Un terzo, un quinto e un sesto posto. Monzeglio conquistò il sesto posto nel 1950-51 e nel 1951-52. Reja arrivò ottavo nel 2007-08 e così Sansone nel 1946-47. Dodicesimo il Napoli di Reja (ultime 11 giornate con Donadoni) nel 2008-09. All’attivo di Mazzarri tre qualificazioni nei tornei europei e la Coppa Italia appena vinta contro la Juve.

Col Napoli Mazzarri ha toccato la massima percentuale di vittorie della sua carriera. Nella stagione del terzo posto, addirittura il 50 per cento fra campionato e coppe (50 partite, 25 vittorie, 13 pareggi, 12 sconfitte). Nei tre anni sulla panchina azzurra (134 partite fra campionato e coppe), la percentuale di vittorie di Mazzarri è del 47,01 per cento. In nessuna altra squadra era arrivato a tanto (30,08% con la Reggina, 38,14% con la Sampdoria).

Da quando la vittoria vale tre punti (stagione 1994-95), il Napoli di Mazzarri è stato il migliore (70 punti l’anno scorso, 61 quest’anno). In precedenza, il Napoli aveva toccato i 59 punti nel 2009-10 (prime sette giornate con Donadoni, poi Mazzarri), 51 punti con Guerini-Boskov nel 1994-95, 50 punti con Reja nel campionato 2007-08, il primo del ritorno in serie A.

Complessivamente, il Napoli è al quarto posto dopo Milan, Inter e Juventus per migliori piazzamenti nei campionati a venti squadre, precedendo altre formazioni come Roma, Udinese, Lazio, Fiorentina. L’Inter svetta con tre scudetti e due secondi posti. Seguono Juventus e Milan con due scudetti, due secondi posti, due terzi posti. I migliori piazzamenti del Napoli sono stati il terzo posto dell’anno scorso, il quinto di quest’anno e tre sesti posti.

Negli ultimi cinque campionati a venti squadre l’Inter ha raccolto il maggior numero di punti (385), seguita da Milan (370), Roma (344) e Juventus (343). Al quarto posto l’Udinese (289 punti) che precede di poco il Napoli (286). Negli ultimi tre campionati, invece, il Napoli è la terza squadra per migliori piazzamenti (terzo, quinto e sesto posto) staccato dal Milan (primo, secondo e terzo) e dall’Inter (prima, seconda e sesta). Vicina agli azzurri la Juventus (un primo posto e due settimi posti).

Nei campionati a venti squadre, il Napoli di De Laurentiis è il migliore delle squadre azzurre con i 70 punti del torneo scorso, il record di vittorie (21) e il record delle vittorie casalinghe (12), il minor numero di gol subiti (39), il maggior numero di punti in casa (40 come il Napoli del campionato 1946-47) e fuori casa (30).  E’ del Napoli del 1946-47 il record del minor numero di sconfitte casalinghe (una). E’ del Napoli del torneo 2009-10 il record dei pareggi (14).

Nei tornei a venti squadre, Cavani con 26 gol l’anno scorso è il cannoniere principe fra i goleador azzurri, seguito da Astorri (13 gol nel 1951-52), Hamsik (12 reti nel 2009-10) e Busani (12 gol nel 1946-47).

Queste cifre confermano il buon andamento della gestione De Laurentiis e la guida efficace di Mazzarri. Il progetto continua e diventa di anno in anno più impegnativo. Perché ora i tifosi aspettano il miglioramento del terzo posto. Il passo indietro di quest’anno è stato bilanciato dalla conquista della Coppa Italia.
Mimmo Carratelli

ilnapolista © riproduzione riservata