Adesso inizia un minicampionato, tre turni da giocare a perdifiato

A Roma una partita molto strana,
la squadra che perde la tramontana
nel primo tempo, il gioco non trova,
come se camminasse sulle uova.
Eppure è nostra la prima occasione,
Marek tira centrale quel pallone,
la Roma poi comincia a fare gioco
e noi la contrastiamo troppo poco.
De Sanctis mi ricorda “saponetta”
ché i tiri non trattiene, che disdetta,
ma quando sembra quasi che è finita
Marquinho ci rovina la partita.
La prestazione è stata troppo brutta,
inizia la ripresa, avanti tutta !!
Corner, Marek la palla indietro passa,
e mentre impreco come una vaiassa
Zuniga fa partire una sassata . . .
che gol !!!! E la partita è riacchiappata !!!
La Roma dopo il pari resta scossa,
il Napoli ora si dà una mossa,
Pandev schierato al fianco di Cavani,
tifano a mille i Napoletani.
Ed ecco parte ancora un contropiede,
Goran avanza, al Matador la cede,
dal limite dell’area parte il tiro . . .
d’interno destro lui la mette, a giro . . .
si tuffa il portiere, inutilmente . . .
gonfia la rete . . e non capiamo niente !!!
Adesso è importante non mollare,
pochi minuti, lo possiamo fare,
abbiamo addirittura l’occasione
per chiudere 3 a 1 la tenzone.
Invece, Tallo crossa per Simplicio
che rende vano ogni nostro auspicio.
Un pari a Roma, certo, ci può stare,
ma in questo modo fa assai arrabbiare !!!
L’Inter prende i 3 punti col Cesena
ma l’impressione è di grande pena,
il posticipo tra Udinese e Lazio,
tranne il finale, è proprio uno strazio,
il nostro cuore batte forte e pulsa
leggendo la classifica avulsa.
Inizia adesso un mini campionato,
tre turni da giocare a perdifiato,
tutti dicono siamo favoriti,
mettiamo in atto, quindi, i nostri riti,
cominciamo domani primo maggio,
Forza Ragazzi !! Animo e coraggio !!
Roma, 28/4/2012 by Bruno

ilnapolista © riproduzione riservata