Zamparini: Se Cavani va in gol, segno del destino

Lunedì sera al San Paolo Cavani disputerà la sua prima partita da “ex” e il presidente dei rosa nero Zamparini sa che sarà un avversario difficile da contenere «È un giocatore eccezionale, gli voglio bene – ha dichiarato il patron al Corriere del Mezzogiorno siciliano – È voluto andar via lui dal Palermo, altrimenti lo avrei tenuto. È un calciatore che seguo sempre, sono contento per lui, ma spero che non segni lunedì. Al suo posto è arrivato Ilicic, un elemento altrettanto valido, un vero talento. Napoli-Palermo sarà, a mio avviso, una partita equilibrata, tra due squadre che giocano un bel calcio e lotteranno fino alla fine per una buona posizione in classifica. Possono giocarsela contro tutte le squadre, compresi Milan e Inter. Se dovesse segnare Cavani sarebbe un segno del destino. Non avrei mai immaginato che sarebbe arrivato a Napoli, è stato bravo De Laurentiis, che mi chiamò perchè lo voleva a tutti i costi. Devo fare i miei complimenti al presidente azzurro». Poi un appunto polemico contro i propri tifosi: “Il Barbera praticamente vuoto dimostra la differenza che corre tra noi ed il Napoli. I partenopei meritano la Champions League, i palermitani l’Europa League”.

ilnapolista © riproduzione riservata