Bigon: Bale, ci abbiamo provato ma non si vendeva

Riccardo Bigon è d’accordo con il presidente De Laurentiis: tutto sommato si può essere soddisfatti per il pareggio di ieri contro il Liverpool in Europa League: ‘E’ stata una bella serata con una grande cornice di pubblico – dice il ds ai microfoni di Radio Marte – La partita è stata difficile contro un avversario di esperienza internazionale. Nel secondo tempo abbiamo avuto buone occasioni per sbloccarla, ma non ci siamo riusciti. Non abbiamo perso una partita in Europa e siamo ancora in corsa per la qualificazione. In avvio, non eravamo al massimo, poi ci siamo liberati dai condizionamenti. Avremmo meritato il gol. Era difficile trovare spazi nel primo tempo. Quando loro sono calati, ci siamo messi in evidenza. Hodgson ha detto chiaramente che il loro obiettivo era il pareggio’.
LE ITALIANE – Brutto il bilancio delle italiane nella tre giorni di coppe: ‘Da noi c’è un maggiore dispendio di energie nervose, ogni gara è considerata l’ultima spiaggia. Non c’è la tranquillità necessaria. Poi c’è troppa attenzione al tatticismo e all’estero c’è maggiore velocità’.
NAPOLI ANCORA IN CORSA – Il Napoli può ancora qualificarsi: ‘Il girone è molto equilibrato, le ultime partite saranno decisive. Contano i gol fatti fuori casa. In casa non ne abbiamo subiti, a Bucarest ne abbiamo segnati tre. Questo può essere un piccolo vantaggio. Non dimentichiamo che la nostra ambizione per quest’anno era disputare il girone, un primo obiettivo, dunque, è stato raggiunto’.
BALE – Ieri De Laurentiis ha svelato un retroscena. Bigon aveva indicato il nome di Bale per la fascia sinistra azzurra: ‘Tra le tante opzioni, c’era anche lui. Ci abbiamo provato, lo abbiamo visionato in nazionale, ma il Tottenham non aveva intenzione di venderlo’. Lunedì, intanto, arriva il Milan: ‘E’ un’altra gara importante. I rossoneri puntano allo scudetto, per noi sarà difficile, ma daremo il massimo davanti al nostro pubblico’. Corriere dello Sport.

ilnapolista © riproduzione riservata