Abbiamo inutilmente
giocato con i titolari

Per dirla all’inglese, amm fatt’ na figur’e merd… Abbiamo giocato coi titolari contro una squadra ultima in classifica nel campionato inglese che ha lasciato a casa Gerrard e Torres, e in panchina Joe Cole, e abbiamo rimediato uno striminzito zero a zero in casa con due tiri in porta e loro che si sono mangiati un gol bell’e fatto. Poi, ovviamente, Mazzarri può dire quello che vuole e forse riusciamo persino a qualificarci, ma la figuraccia rimane. Mi domando: non era meglio giocare con un bel po’ di riserve che tanto la vera partita è lunedì prossimo? Il saggio d’Esposito dice di no perché bisogna avere rispetto di 60mila spettatori. A proposito l’unico contento stasera è De Laurentiis, impegnato com’è a contare i soldi in cassa.
Passiamo al match. Arriva il Liverpool e i napolisti si rifugiano in un pub irlandese di Monti dove si parla solo inglese, almeno fino all’arrivo di tanti rappresentanti di Terronia. Primo tempo praticamente inguardabile, squadra sotto ritmo, legnosa, mai un’azione, una sovrapposizione, un’accelerazione. L’azione più pericolosa alla fine del tempo col tiro di Hamsik respinto sulla linea di porta: dentro o fuori? Boh, ma c’era l’arbitro di linea, quindi… Famtastico il commento della tv inglese, dicono una parola ogni due minuti, non gridano come quelli di Sky, una goduria.
Nella ripresa abbozziamo un po’ di pressing, schiacciamo un po’ il Liverpool di Hodgson nella propria metà campo ma non ne caviamo nulla più di un colpo di testa di Cavani di poco a lato. Piano piano la squadra si disunisce, un erroraccio di Aronica li mette da soli davanti a De Sanctis che compie l’ennesimo miracolo. Gargano esce e sbatte per terra la maglia (bah) e non succede più nulla. Io mi auguro solo che nessuno abbia sprecato risorse utili per il match di lunedì contro il Milan, altrimenti sì che mi incazzo.<em>
</em><strong>Massimiliano Gallo</strong>

ilnapolista © riproduzione riservata