Hamsik torna a casa, Mondiale senza guizzi

Torna a casa anche Marek Hamsik. La sua Slovacchia è stata sconfitta 2-1 dall’Olanda in un ottavo di finale senza storia. Spiace dirlo, ma il cannoniere azzurro ha giocato un Mondiale non all’altezza della aspettative. Ancora una volta ha palesato i limiti che lo hanno contraddistinto anche nei tre anni azzurri. Va in letargo, Marek. Si assenta dal gioco per settimane. Poi, d’improvviso, compare. E quando compare, fa male. Ma decide lui quando ridestarsi. Un limite che ci pare abbia evidenziato anche in Sudafrica. E’ giovane, certo. Ma ancora non è chiaro quale ruolo abbia. Comunque per lui e la sua Slovacchia essere arrivati al Mondiale ed aver superato il primo turno è un successo storico. Del Napoli resta in gara il solo Gargano, peraltro panchinaro fisso nell’Uruguay di Oscar Tabarez che nei quarti di finale affronterà il Ghana.

ilnapolista © riproduzione riservata