Aldo Grasso CorSera: « Lunga vita ad Adani!»

L’errore sta nel trascendere dalla critica a quanto accaduto e andare sul personale, non focalizzarsi sui fatti, ma su risentimenti e offese

Aldo Grasso CorSera: « Lunga vita ad Adani!»

Il commento di Aldo Grasso sul Corriere della Sera sulla lite televisiva tra Adani e Allegri si apre con un’interrogativo

Scontro tra pratici e teorici? Tra protagonisti e critici? Tra chi si sente Cristo in terra e il Sinedrio televisivo?

La lite ha oscurato il risultato sul campo, ha trasceso il senso del confronto, non ha apportato nulla. Ha solo contrapposto due individualità e ha messo in risalto la mancanza di disciplina anche nella critica.

Aldo Grasso si schiera con l’opinionista di Sky

A volte Adani dà l’impressione di interpretare il calcio con la convinzione di un esegeta biblico, di un filologo pedatorio, di un semiologo della pelouse. Ma le sue osservazioni sono sempre interessanti e confortate dal principio di autorevolezza (un bene raro, nell’epoca dei social media). Lunga vita ad Adani!

L’editorialista del CorSera parla dell’insofferenza alla critica che viene fuori da questa lite, un’insofferenza che è propria non solo del calcio, ma della musica, della letteratura, di ogni ambito che non è propriamente scientifico.

 il testo (nel caso specifico, un modo di giocare) raggiunge la sua pienezza quando si dispone alla critica. Solo così si rigenera in continuazione.

L’errore sta nel trascendere dalla critica a quanto accaduto e andare sul personale, non focalizzarsi sui fatti, ma su risentimenti e offese che nulla hanno a che fare con l’analisi critica dei fatti

ilnapolista © riproduzione riservata