Nel Consiglio della Lega Serie A esiste solo il Nord: Milano, Udine, Bergamo

Lotito porta i voti a Scaroni per impedire la nomina di Baldissoni (Roma). Quattro poltrone su quattro sono tra Lombardia e Friuli, L’Inter ha due consiglieri

Nel Consiglio della Lega Serie A esiste solo il Nord: Milano, Udine, Bergamo
Con Antonello e Marotta l'Inter ha in Lega Serie A due consiglieri su sei

Scaroni al posto di Fassone

Vi abbiamo fatto un resoconto di quel che è accaduto ieri in Lega Serie A, con Lotito che ha portato a Paolo Scaroni i voti per succedere a Fassone in seno al Consiglio. Un Consiglio che parla esclusivamente la lingua del Nord. Per la Lega Serie A il calcio italiano è pertinenza esclusivamente settentrionale. Quattro sono i consiglieri e tutti e quattro di pertinenza di club settentrionali. Ci sono Alessandro Antonello amministratore delegato corporate dell’Inter; Luca Percassi, figlio di Antonio, amministratore delegato dell’Atalanta; Stefano Campoccia, avvocato, esperto in diritto societario, vicepresidente dell’Udinese; e Scaroni appunto, presidente del Milan, ex numero uno Eni con qualche precedente giudiziario risalente anche a Tangentopoli.

Quattro consiglieri in rappresentanza di quattro squadre del Nord. Due delle quali senza alcun impatto sulla storia calcistica del nostro Paese. Tagliate fuori società che hanno vinto scudetti come Roma, Napoli, Fiorentina, Bologna, Cagliari.

Il doppio incarico dell’Inter

L’organismo politico della Serie A è un’evidente cartina di tornasole dei poteri che regolano il calcio italiano. Con il resto dell’Italia, da Milano e Bergamo in giù, tagliato fuori, come se non esistesse. In più, come accaduto ieri, quando c’è la possibilità di nominare consigliere il direttore generale della Roma – Mauro Baldissoni – ci pensa il presidente della Lazio a remargli contro e a portare voti al suo avversario. Ricordiamo che per Scaroni è sorto un problema di trasparenza. L’importo dei suoi emolumenti sarebbe dovuto passare per il consiglio e invece è stato stabilito in separata sede, privatamente.

L’organigramma della Lega Serie A è poi completato dai due consiglieri federali. Uno è Giuseppe Marotta oggi amministratore delegato sport dell’Inter. L’altro è Claudio Lotito numero uno della Lazio, che si è dato da fare per far ottenere i voti a Scaroni a scapito di Mauro Baldissoni direttore generale della Roma.

In totale, su sei consiglieri ben cinque sono del Nord. E due appartengono all’Inter. Oggi i quotidiani hanno scritto che l’Inter si era detta disposta a rinunciare ad uno tra Marotta (che ovviamente prima era alla Juventus) e Antonello, nella realtà dei fatti – però – questo non è avvenuto.

Il presidente della Lega Calcio è Gaetano Micciché, palermitano; l’amministratore delegato è il fiorentino Luigi De Siervo.

ilnapolista © riproduzione riservata