Sconcerti: «Milik è un grande centravanti, eppure Napoli chiede Cavani»

«È come se all’Inter chiedessero Milito per Icardi. Eppure ha segnato otto gol. Buona parte di Napoli spinge perché cambi il suo centravanti migliore»

Sconcerti: «Milik è un grande centravanti, eppure Napoli chiede Cavani»

“È come chiedere Milito al posto di Icardi”

Mario Sconcerti qualche settimana fa pronunciò di assoluta verità quando disse: «A Napoli siete indietro di vent’anni» e si riferiva alla tifoseria. Parole da imparare a memoria, che il Napolista ha ovviamente elogiato. Oggi sul Corriere della Sera il giornalista torna sulla tifoseria del Napoli con un altro grande tema: lo scetticismo attorno a Milik.

È strana e andrebbe approfondita l’insistenza con cui i tifosi del Napoli chiedono ancora Cavani al loro presidente. Come se fosse nulla, come non avesse forti triangolazioni tecniche. Cavani vuol dire mandare a casa Milik che ha segnato 8 gol, più di Mertens, più di Insigne, tre meno di Ronaldo e i suoi tre rigori. In sostanza buona parte di una grande città spinge perché cambi il suo centravanti migliore. Va aggiunto che Cavani ha quasi 32 anni e Milik ancora 24. Può sembrare normale discussione tecnica, ma è un po’ come discutere se tenere Icardi o riprendere Milito. Non è mai successo.

Il Napolista si è già espresso sul punto: Sconcerti forse non conosce la legge di Kolarov: «IL TIFOSO DEV’ESSERE CONSAPEVOLE CHE DI CALCIO CAPISCE POCO»

«È l’unico paragone possibile con Batistuta»

Prosegue Sconcerti: «E Milik è un grande centravanti. Ho letto molte somiglianze improprie di attaccanti normali con Batistuta. Dovessi oggi trovarne una vicina, direi proprio Milik. Il quale ha permesso oggi al campionato di mantenere il suo passo monotono, la Juve con qualche salita ma anche molti infortunati, prima di tutto Cancelo. Confesso di non capire dove comincino i meriti della Juve e dove i limiti delle avversarie. Una sola è completa, il Napoli, ed è comunque lontana».

ilnapolista © riproduzione riservata