Repubblica: Higuain via dal Milan, forse già a gennaio?

Secondo il quotidiano romano, il Milan potrebbe pensare all’addio anticipato qualora si trovasse un club pronto a pagare subito il riscatto alla Juve.

Repubblica: Higuain via dal Milan, forse già a gennaio?

L’articolo di Repubblica

«È sempre più probabile che all’ennesimo progetto di ripartenza obbligata in Europa, dalla prossima stagione, non prenda parte il calciatore più costoso e famoso: Higuain». Scrive così, Repubblica, questa mattina. Ed in realtà non è una notizia da fulmine a ciel sereno, ne abbiamo già sentito parlare qualche giorno fa su altri quotidiani. Il centravanti argentino potrebbe lasciare i rossoneri per questioni essenzialmente economiche, forse addirittura già a gennaio, come spiega il quotidiano romano: «Bisogna tagliare i costi. Se Santa Lucia per la squadra è stato davvero il giorno più buio dell’anno, con la precoce eliminazione dall’Europa League, ieri la sentenza dell’Uefa sulle violazioni del fair-play finanziario nel periodo 2015-17 ha di fatto imposto al club la futura linea economica».

Insomma, se da una parte il Milan ha una disperata necessità di qualificarsi in Champions, dall’altra parte c’è la necessità di integrare il bilancio con massicce plusvalenze. Leggiamo ancora: «Per accontentare l’Uefa, ci vogliono le cessioni dei gioielli costati zero (Donnarumma e Suso). Senza di loro, però, arrivare tra le prime 4 sembra impossibile, come dimostra la disfatta greca. Proprio la sentenza di Nyon offre tuttavia uno spiraglio di mercato. In apparenza è stata durissima: esclusione dalle coppe se non rispetterà i suddetti parametri entro il giugno 2021, 12 milioni di premi dell’Europa League trattenuti (il Milan ne ha guadagnato 4,82, quindi ne dovrà versare altri 7,18, in pratica una multa mascherata), limitazione a 21 giocatori della rosa per le coppe nel 2019-20 e nel 2020-21. Ma non è tutto così buio. Non ci sono restrizioni sul mercato, in attesa del mini settlement agreement di marzo per l’annata 2017-18 (sembrano comunque escluse nuove multe). L’Uefa, in pratica, lascia ancora libertà alla società sugli acquisti, dopo quello del brasiliano Paquetà (35 milioni)».

Gonzalo

A questo punto, il destino di Higuain sembra segnato. Leggiamo: «Il prestito del centravanti argentino è costato 18 milioni, ha uno stipendio di 9 netti l’anno e ne costerebbe altri 36 di riscatto. Ma per ogni trattativa serve anche l’accordo con la Juventus: solo se qualche club si accollasse subito il riscatto, l’addio potrebbe essere anticipato a gennaio. Ma il Milan non può correre il rischio di rafforzare magari una concorrente per la Champions (Roma?). Serve inoltre un sostituto di Higuain: il nome di Pato riccorre, ma come terzo attaccante. Perciò l’urgenza di Gattuso è recuperare alla causa lo spento e svogliato centravanti». Prima di un addio che è sempre più probabile.

ilnapolista © riproduzione riservata