Milan, la sentenza Uefa: rosa ridotta e multa di 12 milioni

Il Milan dovrà raggiungere il pareggio di bilancio entro il 2021, altrimenti non sarà ammesso alle competizioni europee delle stagioni successive.

Milan, la sentenza Uefa: rosa ridotta e multa di 12 milioni

Il pareggio di bilancio sarà obbligatorio nel 2021

È arrivata la sentenza dell’Uefa sulle violazioni del Milan rispetto ai parametri del Fair Play Finanziario. La camera arbitrale ha disposto l’obbligatorietà del pareggio di bilancio al 30 giugno 2021. In caso di mancato rispetto di questo dispositivo, il club rossonero sarebbe escluso dalla partecipazione alla successiva competizione UEFA alla quale dovesse qualificarsi nel corso delle due stagioni successive, 2022/23 e 2023/24.

Per quanto riguarda le pene immediate, multa di 12 milioni (saranno trattenuti gli introiti dell’Europa League in corso) e riduzione della rosa per le competizioni europee delle prossime due stagioni. Ovviamente, è una pena che diventerebbe esecutiva in caso di qualificazione alla Champions e/o all’Europa League. Il Milan, secondo disposizione Uefa, potrà presentare ricorso contro questa serie di sanzioni. Intanto, però, ha salutato l’Europa League dopo una serata completamente da dimenticare in casa dell’Olympiakos, soprattutto per l’atteggiamento fuori dal campo. Ora servirà rigore economico, altrimenti salterà la possibilità di disputare le competizioni europee. Per Leonardo e Maldini si prospettano tempi difficili.

ilnapolista © riproduzione riservata