Michele Uva sospeso dalla carica di direttore generale della Federcalcio

Secondo quanto riportato da Repubblica, Uva avrebbe ricevuto una lettera dalla Federazione che ha annunciato «valutazioni sulle posizioni di vertice».

Michele Uva sospeso dalla carica di direttore generale della Federcalcio
Michele Uva

Dopo quattro anni

Il nuovo presidente della Federcalcio Gabriele Gravina ha sospeso il direttore generale in carica Michele Uva. Il dirigente è stato sospeso dalla funzione ma non dallo stipendio, attraverso una lettera inviata dai legali della Figc. All’interno della missiva, scrive Repubblica, c’è scritto che il nuovo corso dirigenziale deve «fare valutazioni sulle posizioni di vertice». Uva è anche vicepresidente Uefa, scadenza mandato nel 2021. Uva è in Federcalcio dal 2014, voluto da Carlo Tavecchio.

Repubblica scrive anche della reazione di Uva: «Se ne occupano gli avvocati». Anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha rilasciato alcune dichiarazioni: «Non posso commentare, ho preso atto e non so dirvi nel dettaglio niente di più. Ne parlerò anche con il presidente Gravina a breve. Non mi permetto di dire nulla, non l’ho mai fatto. Durante il suo discorso programmatico (Gravina ndr.) nell’assemblea federale ha esplicitamente detto che vuole modificare lo statuto della Federcalcio e lo deve fare con la convocazione di una Assemblea a carattere straordinario che deve avere i due terzi dei voti a favore. Gravina ha detto che voleva eliminare la figura del direttore generale e trasformare l’attuale segretario federale in segretario generale. Poi sulle scelte delle persone non mi permetto di dire nulla».

ilnapolista © riproduzione riservata