Allegri: «La Juve è uscita dalla partita, questo pareggio ci riporta coi piedi per terra»

Dopo l’1-1 col Genoa: «È in queste partite che ci si gioca lo scudetto. Le partite vanno giocate, nessuno le vince prima»

Allegri: «La Juve è uscita dalla partita, questo pareggio ci riporta coi piedi per terra»
Photo Matteo Ciambelli

«In queste partite ci si gioca lo scudetto»

Allegri: «Il pareggio? È molto semplice, siamo usciti dalla partita dopo un buon inizio del secondo tempo. Loro sono stati bravi a stare nella partita, a non scoprirsi mai, e invece di fare noi il 2-0 c’è stato l’1-1. È in queste partite che ci si gioca lo scudetto. A un certo punto, evidentemente, abbiamo pensato a Manchester. Siamo passati da frenetici ad addormentati e da addormentati a frenetici, bisogna avare più testa.

«Il gol del pareggio? Eravamo fuori dalla partita già da dieci minuti. Il rischio di subire un gol era elevato. Il pareggio ci fa bene, così torniamo tutti i piedi per terra. Bisogna far fatica e sacrificio per vincere, non dobbiamo dimenticarlo

«Sul pareggio la palla rimbalzava da tre-quattro secondi, ma la squadra era uscita dalla partita. Ci è andata bene che abbiamo difeso con bravura sui loro contropiede finali, altrimenti l’avremmo persa. Le partite vanno giocate, nessuno le vince prima.

«Il primo tempo abbiamo fatto benino, anche se siamo stati frenetici. Abbiamo fatto molte rincorse all’indietro. Abbiamo avuto molto possesso palla ma non siamo mai stati padroni della partita. Siamo stati troppo sbrigativi nel voler vincerla. Ci servirà da lezione. Dispiace, perché queste sono le partite importanti per spaccare il campionato e allungare il campionato»

«Ho guardato un po’ Chelsea-Manchester ma partite così importanti (quella contro il Manchester in Champions, ndr) si preparano da sé. Ciascuno gioca per vincere. Il Genoa giustamente ha giocato per difendersi. È la prima volta che la Juve esce così dalla partita».

 

ilnapolista © riproduzione riservata