Reina: «Il Milan è un club speciale, mi auguro possa arrivare a giocare ai livelli del Napoli»

Pepe Reina presentato dal Milan in conferenza stampa: «Gattuso è un allenatore diretto, e poi è un grande ammiratore del lavoro di Sarri».

Reina: «Il Milan è un club speciale, mi auguro possa arrivare a giocare ai livelli del Napoli»

In conferenza stampa

Pepe Reina si presenta come nuovo portiere del Milan. Lo spagnolo ha parlato con i giornalisti in conferenza stampa: «Il Milan è un club speciale. Quando sei bambino, senti il bisogno di arrivre in una società del genere. Sono onorato di essere qui e ho voglia di dare una grande mano a questa squadra. La società ha molta fiducia in me e voglio ringraziarla per questo. Con il mio lavoro e la mia professionalità cercherò di ripagare questa fiducia».

Il dualismo con Donnarumma: «Mi comporterò come sempre: darò il massimo in allenamento sperando di giocare, poi sarà il mister a scegliere. Cercherò di metterlo in difficoltà».

Le voci sul passaggio al Chelsea: «Ho chiamato io Sarri per fargli gli auguri, data la nuova esperienza. Non è mai esistita una trattativa perché Reina si trasferisse in Inghilterra».

Higuain e Gattuso: «Ho trovato Gonzalo con grandi motivazioni, vuole aiutare la squadra. Fisicamente è in ottima forma. Con Gattuso l’impatto è stato ottimo, è un allenatore diretto, che pretende il massimo, una persona molto chiara. È un ammiratore del lavoro di Sarri, se gli servisse una mano siamo qui per condividere le nostre idee e per migliorare. Mi auguro che il Milan possa arrivare giocare come ha fatto il Napoli negli ultimi tre anni: è stato qualcosa di meraviglioso, noi dobbiamo trovare quegli automatismi».

Reina su Leonardo e Maldini: «Ho 36 anni, ma mi sudano le mani a stare accanto a due monumenti del calcio».

ilnapolista © riproduzione riservata