Dove andrà Cristiano Ronaldo? Repubblica lo accosta al Napoli: «Ma è solo una suggestione»

Si fanno i nomi di tre squadre: Psg, United e Napoli (per gli ottimi rapporti con Ancelotti). Almeno da noi non farebbe panchina

Dove andrà Cristiano Ronaldo? Repubblica lo accosta al Napoli: «Ma è solo una suggestione»

Al Napoli non farebbe panchina

Allacciate le cinture di sicurezza, sedetevi, prendete fiato. Nell’impazzimento della giostra del calciomercato, può succedere che in un articolo sul futuro di Cristiano Ronaldo venga citata anche la parola Napoli. È successo poche ore fa, e su un giornale autorevole come Repubblica. Il giornalista si è affrettato a spiegare che si tratta solo di una suggestione dovuta agli ottimi rapporti di Cristiano Ronaldo con Carlo Ancelotti. Comunque già vedere il nome Cristiano Ronaldo affiancato alla parola Napoli fa un certo effetto. Anche se è semplicemente suggestivo e nulla più.

Repubblica scrive un articolo in cui si dà conto dell’addio del portoghese alle merengues, come vi abbiamo illustrato qui. Non va più d’accordo con Florentino Perez, lo accusa di aver tradito le promessi di aumento dell’ingaggio, ha problemi col fisco, ha 33 anni.

E sulle possibili destinazioni scrive:

Quasi assurdo che possa scegliere il Bayern Monaco. Ma dove andrà? A questo punto entriamo in una zona d’ombra. La suggestione, ma solo quella, farebbe immaginare un ricongiungimento con Ancelotti al Napoli, la linea dei soldi farebbe pensare a uno scambio con Neymar al Psg, mentre per ragioni affettive e familiari (conosce già l’ambiente) si potrebbe ipotizzare un ritorno al Manchester United, dove è assai probabile che Mourinho lo accoglierebbe a braccia aperte, anche se Ronaldo, a quasi 33 anni, decidesse in cuor suo di tornare in Premier con l’evidente obiettivo di chiudere la carriera e non con quello di spaccare il mondo.

Quindi la terna sarebbe Manchester United, Psg, Napoli. Ovviamente non facciamoci illusioni, giochiamo un po’. Però il nome c’è. E, possiamo tranquillizzare il portoghese, da noi non farebbe panchina. Come invece potrebbe capitargli in un’altra squadra italiana.

ilnapolista © riproduzione riservata