Napoli, è ripresa la preparazione: è la prima squadra di vertice a tornare dalle vacanze

Il Mattino racconta il ritorno a Castel Volturno dopo la sosta. L’idea di Sarri è di ripartire subito forte, tanto che già domani il Napoli svolgerà una doppia seduta.

Napoli, è ripresa la preparazione: è la prima squadra di vertice a tornare dalle vacanze

I sei giorni di Sarri

Il Mattino scrive di un fatto significativo, ma non sorprendente: il Napoli è il primo club di vertice a riprendere la preparazione in Serie A. Sei giorni completi di sosta, ultima partita sabato 6 gennaio e primo allenamento sabato 13. Ieri, il giorno del raduno a Castel Volturno. Il giorno del primo allenamento di Zinedine Machach, primo rinforzo in attesa di Simone Verdi – che, oramai, è considerato come un acquisto praticamente fatto. La Juventus, per dire, si ritroverà solo martedì mattina. Sei giorni prima del posticipo di lunedì sera, in casa contro il Genoa.

Nel pezzo del Mattino, si legge che tutti i calciatori dell’organico di Sarri erano a disposizione già ieri. Mancavano solo i brasiliani, che hanno chiesto e ottenuto 24 ore di permesso in più per via di un viaggio piuttosto lungo verso casa. Il loro appuntamento con la ripresa della preparazione è fissato per oggi, sempre e comunque in anticipo rispetto alle big del nostro campionato. Una scelta precisa dello staff tecnico, in realtà Sarri era stato chiaro già dopo la partita contro il Verona: «Sei giorni di riposo assoluto sono già troppi, per un professionista». Quindi vacanze ridotte al minimo, c’è un tour de force all’orizzonte.

Campionato ed Europa League

Secondo il resoconto del Mattino, la ripartenza è stata subito intensa. Una seduta di 75 minuti, di cui 45 di preparazione atletica pura, con corsa e corsa e cambi di direzione.

L’idea del tecnico, evidentemente, è quella di spingere da subito sul campionato – le prossime avversarie: Atalanta, Bologna, Benevento, Lazio,  -, per poi gettarsi nell’alternanza tra campionato ed Europa League. Il 15 e il 22 febbraio si gioca contro il Lipsia, andata al San Paolo e ritorno nell’ex Germania Est. A quel punto, il Napoli farà crossover con un calendario complesso in campionato, affronterà Inter e Roma e sarà importante essere nella forma migliore. Per questo, il richiamo di preparazione avviato ieri, la ripartenza lanciata e l’attesa per le notizie su Ghoulam e Milik. Che, in questo momento, rappresentano le speranze di turn over insieme a Simone Verdi. Che resta ancora da considerare un’ipotesi, certo, ma che va virtualmente inserito nel discorso.

Machach

Il francese ha svolto la prima seduta con i nuovi compagni, ma il suo destino sembra essere quello del prestito. Anche perché a centrocampo la squadra azzurra è coperta, il giovane ex Tolosa viene da un periodo di inattività e deve essere valutato in campo. Inoltre, con l’arrivo di Verdi, il Napoli chiuderebbe tutti gli slot della lista Figc, in attesa degli addii di Giaccherini e/o Tonelli. Quindi, possibilità al lumicino perché il prode Machach possa rendersi utile per Sarri.

In chiusura, apprendiamo sempre dal Mattino che la seduta singola di oggi aprirà le porte ad un doppio allenamento in calendario per domani. Il Napoli non è solo ripartito per primo. Ma ha anche deciso di ripartire forte, fin da subito. È un buon segnale, se ci pensi.

ilnapolista © riproduzione riservata