Youth League, Napoli-Shakhtar 1-2: azzurrini vivi solo nella ripresa, ma non può bastare

Napoli-Shakhtar, la cronaca del secondo tempo: Zerbin non basta a ribaltare il match, segnato dalla differenza fisica con gli ucraini.

Youth League, Napoli-Shakhtar 1-2: azzurrini vivi solo nella ripresa, ma non può bastare
Foto Ssc Napoli
Qui la cronaca del primo tempo

La ripresa

Il Napoli di Loris Beoni torna in campo con un nuovo sistema di gioco: 4-3-3, Russo centrale e Zerbin laterale. Per gli ucraini, 5-4-1 ordinatissimo in fase di copertura con raddoppio sistematico sul calciatore che riceve palla. Con il nuovo assetto il Napoli sembra essere quantomeno più vivo, anche se gli ucraini sembrano comunque più pericolosi e propositivi in attacco. In fase offensiva, gli ospiti sono disposti col 4-3-3.

Zerbin è l’uomo migliore del Napoli. Va subito vicinissimo al gol, con una conclusione da tre metri alta sulla traversa. Poi salgono in cattedra gli ucraini, nettamente più strutturati e possenti degli azzurrini. Il raddoppio arriva grazie a Melichenko, lasciato troppo solo dalla difesa azzurra su un lancio a tagliare il campo da sinistra a destra, rasoterra sul palo del portiere ed è notte fonda.

Ma c’è Zerbin

Anzi no, perché Zerbin conferma la sua buona giornata e segna dopo un errore del portiere ucraino Kucherenko. A questo punto, il Napoli vive un buon momento:  il gol di Zerbin sembra aver rinvigorito i padroni di casa che ora sembrano crederci di più.

Buona la prestazione di Esposito e Otranto, sempre lucidi nelle giocate e bravi nell’accoppiare qualità e quantità. Ma non basta, perché il Napoli produce poco dal punto di vista offensivo. Una conclusione fuori di Schiavi, molte mischie in area di rigore. Nel finale, animi concitati anche nei pressi delle panchine, forse un rigore mancante per la squadra di Beoni.

Finisce così, fischi sulle tribune e niente terzo tempo tra le squadre in campo. È un Napoli a mezzo servizio, che non basta. In classifica, ora, è notte fonda. Gli azzurrini sono a 4 punti, ma possono ancora sperare nella qualificazione – in caso di pareggio o di successo del Manchester City nel match in corso contro il Feyenoord. Il superamento del turno, nel caso, passerà da una vittoria in Olanda, il 6 dicembre. Per lo Shakhtar, quello di oggi è il primo successo in Youth League. Anche loro sono a 4 punti, ma il Napoli è avanti per differenza reti generale.

ilnapolista © riproduzione riservata