Il Cagliari ha il suo nuovo stadio (provvisorio): la Sardegna Arena in attesa del nuovo impianto

Sono arrivate le ultime autorizzazioni: esordio il 10 settembre, Cagliari-Crotone. 16mila posti, 15 Sky Box e panchine incorporate alla tribuna.

Il Cagliari ha il suo nuovo stadio (provvisorio): la Sardegna Arena in attesa del nuovo impianto
Un rendering della Sardegna Arena, tratto dal sito del Cagliari Calcio

L’esordio contro il Crotone

Cagliari-Crotone, 10 settembre. Primo match per il club sardo nel nuovo impianto, la Sardegna Arena. La Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo ha dato  oggi il suo via libera all’apertura dello stadio. Che, ricordiamolo, è la “casa” provvisoria dei rossoblu in attesa della costruzione del nuovo Sant’Elia. Il futuro impianto del Cagliari sorgerà al posto dello stadio aperto nel 1970 e costerà 55 milioni di euro. Nel frattempo, i sardi aspettano l’ultimo passaggio formale: il benestare da parte del Comune di Cagliari e delle istituzioni sportive, Lega e Coni.

Dopo due match in trasferta, il Cagliari quindi prenota il ritorno a casa: «L’iter deve essere ancora completato ma il parere positivo della Commissione provinciale di vigilanza è un passaggio fondamentale per trasformare il sogno della Sardegna Arena in realtà. Sono stati mesi difficili, di lavoro duro e ininterrotto. Abbiamo continuato a crederci con perseveranza e ci siamo riusciti: volevamo giocare la prima partita nel nuovo stadio, davanti alla nostra gente e così sarà».

Qualche numero dell’impianto: 16233 posti, 15 Sky Box. Le panchine saranno incorporate alla tribuna, distanza di sette metri dal campo. Per gli spalti sono state utilizzate le tribune del Sant’Elia più la main stand usata a Quartu a Is Arenas. Presenti anche aree bambini e tre sale ospitalità e catering.

ilnapolista © riproduzione riservata