Marko Rog: «Sono in un grande club, voglio impormi. Ma senza pretese o forzature»

Prima intervista, rilasciata a Vecernji, del centrocampista croato come calciatore del Napoli.

Marko Rog: «Sono in un grande club, voglio impormi. Ma senza pretese o forzature»

Marko Rog parla per la prima volta da giocatore del Napoli. È una bella intervista – rilasciata ai croati di Vecernji –, chiarisce un po’ di punti sul suo trasferimento e soprattutto sul suo atteggiamento. Che sembra proprio quello giusto: umile, concentrato, consapevole. Ma pure ambizioso. «Sono arrivato in un grande club, voglio impormi e lottare per giocare. Il tecnico Sarri mi ha introdotto nello spogliatoi con i nuovi compagni, Strinic mi aiuta con la traduzione. So che sono arrivato in un contesto importante, e so pure che il mio inserimento dovrà avvenire gradualmente. Non dovrò avere pretese o forzature, partire in panchina per un po’ di tempo non sarà una tragedia».

Sulla firma e i primissimi approcci con il Napoli negli stessi giorni in cui ha dovuto rispondere alla convocazione della Under 21 croata e della Nazionale maggiore: «Non si sente la fatica quando giochi per la tua nazionale, quindi non è un problema. Non ho avuto il tempo per allenarmi con i miei nuovi compagni, sono stato a Napoli tre giorni. Giusto il tempo delle visite mediche e per firmare il contratto. Ma ho già parlato con il resto della squadra, sono pronto a mostrare il meglio di me per rovesciare le gerarchie». Difficile trovare parole migliori. Ti aspettiamo, Marko.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Francesco Sisto 4 settembre 2016, 16:19

    Parole di chi e consapevole di essere giovanissimo (pare nu creature ?) ma anche delle sue qualità
    Questo qui è veramente forte, potrà far rifiatare Hamsik senza problemi

  2. Tra i 7 nuovi arrivati é quello che mi incuriosisce si piu.

    L’ho conosciuto l’anno scorso con la Dinamo e quest anno con Dinamo e nazionale.

    Bue se dicono che pjaca é da pallone d’oro Rog non é da meno.

  3. Diego della Vega 4 settembre 2016, 13:24

    Ci piace quest’intervista! Forza Marko Rog!

Comments are closed.