I denti di Abbiati stanno bene, ma Higuain gli ha spezzato un braccio

– Dimentico sempre che, per andare nel settore ospiti a San Siro, bisogna allenarsi per lo meno un mese. Stavolta ho percorso il tragitto della torre in un’ora e 4 min. Lontano dal mio record.
– A Milano pure il Borghetti sa di acqua.
– Per il decimo anno consecutivo, il Milan ha iniziato il campionato con metà rosa in infermeria.
– Per gli evidenti problemi in difesa, Galliani ha pensato di far tornare Pato in rossonero. Si tratta per il prestito gratuito.
– Rafa, in vista del pericoloso Sassuolo, non ha fatto allenare i ragazzi per 2 giorni.
– Ho pensato che stavolta Rafa avrebbe schierato la stessa formazione di Coppa: per fortuna non sono l’allenatore del Napoli, né il suo cuscino, né il suo pigiama.
– Pronti via e dopo 10 minuti, non ho saputo spiegarmi il motivo per il quale non eravamo 0-3.
– Su assist di Lorenzo, Valon l’ha sparata in curva.
– Gonzalone ha fatto le prove generali sfiorando il palo.
– E Britos è riuscito a farci urlare su assist di Albiol.
– Senza fare nomi (Allegri), ma qualcuno aveva dichiarato, prima della partita, che questo sarebbe stato il primo scontro diretto. Secondo me, la confusione regna sovrana. Col Verona avevano giocato già alla prima giornata.
– Per la seconda volta consecutiva mi è capitato a San Siro un vicino di posto a cui hanno sequestrato l’accendino e che ogni 5 minuti, nonostante avesse le sembianze di mio nonno, mi chiedeva: oh zì, m’facit’appiccià.
– Dopo il gol, il Milan ha pressato con più insistenza, ma la nostra retroguardia, di riffa o di Rafa, ha sempre retto.
– Date un cognome più allegro a Mesto e lui diventerà il migliore in campo.
– Senza fare nomi (Muntari), ma qualcuno aveva dichiarato “Napoli, squadra normale”…
– Con un pizzico di cattiveria in più, saremmo rientrati nello spogliatoio con un altro gol nel carniere.
– Nella ripresa, la nostra squadra è entrata con 5 minuti di ritardo: le prime della classe si fanno sempre attendere.
– Prevenire è meglio che curare: a causa di Lorenzo, Abbiati aveva prenotato per stamattina una visita dall’odontotecnico. Peccato che Gonzalone gli abbia spezzato un braccio.
– Al gol di Higuain ho lasciato la giugulare nell’orecchio del mio anziano vicino di posto (che intanto mi chiedeva di accendergli una sigaretta).
– Ho capito che anche la sorte era dalla nostra parte quando Reina, in uscita, si è ritrovato il pallone tra i piedi.
– Al quarto tuffo, sugli spalti ci siamo chiesti quando avrebbe fischiato il rigore su Balotelli. Banti non ci ha fatto attendere.
– Dopo la parata di Reina sul penalty, i miei compagni di avventura hanno esultato come se avessimo fatto il terzo. Io già non potevo più.
– Datemi un polmone di Calle ed io mi trasformerò in Enzo Maiorca.
– Sullo 0-2 è uscito il re del centrocampo (Hamsik) ed è entrato Pandev.
– Sullo 0-2, Higuain si è incazzato coi compagni perché pressava da solo i difensori rossoneri.
– Senza fare nomi (Zapata), ma qualcuno aveva dichiarato “Balo è più forte di Higuain”…
– Senza fare nomi (Galliani), ma qualcuno aveva dichiarato: noi vogliamo stare nella parte sinistra della classifica…
– Balo affossato in area non ha protestato: probabilmente perché il rigore c’era.
– Dopo 4 giornate, Mexes ha azzeccato il suo primo intervento difensivo: nella nostra area, quando ha ribattuto stoicamente un tiro di Balo.
– Datemi un chilo della grinta di Valon e io vi scalerò il Pordoi.
– A 10 minuti dalla fine, molti tifosi rossoneri ci hanno lasciato soli.
– Al gol di Balo, ho temuto la beffa.
– Dopo il fischio finale, Rafa ha atteso al sottopassaggio per ringraziare tutti i ragazzi, gli avversari, i fotografi e i giardinieri.
– Dopo il fischio finale, esausto, ho regalato l’accendino al mio vicino di posto.
– Nei successivi 30 minuti, in attesa di uscire dallo stadio, i nostri tifosi hanno continuato a cantare.
– Usciti dallo stadio, i nostri tifosi hanno continuato a cantare.
– Ora che sono le 7 del mattino, i nostri tifosi staranno ancora cantando.
– Intanto Milano non canta più.
– Senza fare nomi (Balotelli), ma qualcuno aveva dichiarato: il Napoli? La settimana prossima lo prendiamo…

Forza Napoli Sempre
La 10 non si tocca.
Gianluigi Trapani

ilnapolista © riproduzione riservata