Il Chelsea perde 2-0 con l’Everton

Battuta d’arresto del Chelsea, sesta sconfitta in campionato, sul campo dell’Everton (0-2) dopo tre pareggi consecutivi. Ora la formazione londinese, raggiunta dall’Arsenal a quota 43, dovrà difendere con i denti il quarto posto che vale l’accesso alla prossima Champions.

Continuano i risultati deludenti della squadra inglese che, fra dieci giorni, affronterà il Napoli a Fuorigrotta nella prima partita degli ottavi della Champions League.

L’Everton è andato subito in vantaggio col sudafricano Pienaar (5’). Si è poi difeso con ordine (4-4-1-1) dagli attacchi del Chelsea.

Nella squadra di Villas-Boas rientravano Cole in difesa e Lampard a centrocampo. Ancora l’esterno destro Sturridge è stato tra i più attivi. Il Chelsea è andato spesso al tiro però mai costringendo il portiere dell’Everton, Howard, a parate difficili.

Sturridge, il difensore Luiz, Essien, Torres, Lampard sono andati inutilmente all’assalto. Torres, a digiuno di gol da quattro mesi, ha tentato un paio di colpi di testa, ma senza successo.

Molto nervosi i Blues che, a fine match, contavano tre ammoniti (Meireles, Bosingwa e Torres).

Era il gigantesco argentino Stracqualuris (1,90) a siglare il raddoppio dell’Everton (71’). Villas-Boas effettuava tre cambi senza successo: Malouda per Essien (69’), Bertrand per l’infortunato Cole (77’), Lukaku per Mata (78’).

L’Everton si difendeva in massa e non dava spazio al Chelsea, sempre pressato in ogni zona del campo e chiuso irrimediabilmente al limite dell’area.

Quattro minuti di recupero non cambiavano il punteggio.

Nel Chelsea continua a farsi sentire in attacco l’assenza dell’ivoriano Drogba, da un mese lontano per la Coppa d’Africa. La sua nazionale si è qualificata per la finale del torneo in programma domani, domenica. Drogba rientrerà per la partita di Napoli, ma bisognerà vedere quali saranno le sue condizioni fisiche.

Fuori anche il difensore John Terry, infortunato.

Il Chelsea (4-3-3) ha giocato con Chech; Bosingwa, Luiz, Ivanovic, Cole (77’ Bertrand); Meireles, Essien (69’ Malouda), Lampard; Sturridge, Torres, Mata (78’ Lukaku).

Mimmo Carratelli

ilnapolista © riproduzione riservata