Mazzarri: Potevamo fare cinque gol stasera

Mazzarri fa la ‘Manita’ alla telecamera al termine della sfida col Palermo, anche se il Napoli ha vinto 1-0 al 95′. ‘Per come abbiamo giocato – dice l’allenatore del Napoli a Sky – per le occasioni create senza concedere niente al Palermo, volevo dire che si potevano fare cinque gol, abbiamo giocato talmente bene che sarebbe stato un peccato non vincere. Ora qualcuno dirà che abbiamo vinto all’ultimo, ma abbiamo dominato per 90 minuti’
PALERMO – Il risultato finale è solo merito della caparbietà del Napoli: ‘Delio Rossi è un grande allenatore, oggi bisogna fare gli elogi al Napoli che non ha concesso nulla al Palermo, siamo stati perfetti, il Napoli mentre attaccava non ha mai fatto ripartire il Palermo. Abbiamo giocato palla a terra, tatticamente perfetti.  Un peccato non aver segnato prima e portato la partita in discesa. Dal punto di vista del gioco è difficile trovare un difetto alla mia squadra, all’intervallo non ho corretto nulla ai mieim ho detto continuiamo così’. E’ stata la migliore prestazione del Napoli in casa, alla pari con quella di Genova contro la Sampdoria
CLASSIFICA – Ora il Napoli è di nuovo terzo con la Juve, in piena zona Champions. Mazzarri tiene i piedi per terra. ‘Noi non guardiamo la classifica, cerchiamo di onorare partita per partita, purtroppo a Udine è andata male, ma è un piacere vedere la squadra giocare così’. Non poniamoci limita. La classifica è corta, basta sbagliare due partite per trovarti sotto.
DUMITRU – E’ stata anche la serata di Dumitru, che ha mostrato grande personalità quando è stato chiamato in causa. ‘E’ un ragazzo importante, quando si entra in un momento caldo così, entrare in campo con quella personalità dimostra che è un giocatore che avrà un grande avvenire’.
MAGGIO – Una serata indimenticabile nache per Maggio: ‘Lui è uno dei ragazzi più bravi che esistono da gestire, lui e Hamsik sono splendidi come carattere. A volte a Napoli siamo troppo critici, basta una partita sottotono. Lui ha sentito i fischi l’ho sosotituito e ci era rimasto male, era un po’ scosso. Noi gli siamo stati vicino, gli abbiamo dato fiducia visto che se la meritava, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti’.
CAVANI – Ha fatto due diagonali ottime. L’ho sempre preso per esempio. Gioca prima per la squadra e poi per se stesso. Non diciamo che ha salvato occasioni da gol perché loro non ne hanno avute
MERCATO “Ma ci provate sempre? Tanto io metto il disco… “Ne parleranno il Presidente, il DS ed il DG”. Io sono responsabile solo di quello che accade nel campo”
LAVEZZI “Domani saprò meglio. Se dopo aver provato in tutti i modi ha deciso di farsi cambiare ho paura che sia una cosa seria”
GLI ESTERNI “Di fronte avevano Cassani e Balzaretti. Era un confronto. Meglio di così non so cosa potevano fare. Non dimentichiamoci la forza degli avversari
CANNAVARO – Lui per me deve rimanere. Il Napoli gli ha offerto un triennale e per un giocatore di 29 anni è importante. Ora sta a lui decidere è solo una questione di soldi

ilnapolista © riproduzione riservata