Le affinità elettive con Maggio

Un grande trionfo, non c’è che dire: il Napolista in maglia azzurra, una maglia non solo napoletana ma, soprattutto, nazionale. E sì, perché è chiaro che la convocazione di Maggio nell’Italia di Lippi è merito del Napolista e, soprattutto, merito mio. E in poche parole vi spiegherò perché.
Christian si sposerà il 22 maggio, che è anche il giorno in cui mi sono sposata io, è nato l’11 febbraio del 1982, io l’11 maggio 1972 e dieci anni e tre mesi di differenza contano solo se si vuole cercare il pelo nell’uovo. Nel Napoli indossa la maglia numero 11, che oltre ad essere il mio giorno di nascita è anche il mio numero fortunato. In più, porta il nome di un mese che mi ha sempre portato bene ed evidentemente porta bene anche a lui, se è vero che sto’ ragazzo, alla fine, si è preso proprio tutto quello che voleva. E già, perché oggi è l’Europa e il sesto/settimo posto, tra 20 giorni il matrimonio, tra trentanove il Sud Africa. Aveva intuito bene il nostro caro Max Gallo: la mia convocazione nel Napolista era solo il preludio alla convocazione di Maggio in Nazionale. Così, noi napolisti ci ritroviamo un motivo in più per tifare Italia, oltre a De Sanctis e Quagliarella, un motivo del tutto inaspettato e sorprendente. Speriamo davvero che Maggio ci porti bene. Pare che l’importante, nella vita, sia essere convinti, no?
Ilaria Puglia

ilnapolista © riproduzione riservata