Il pollice verso di Totti
scatena in radio i napolisti

<em>A Napoli è scoppiato il dagli alla radio. Nel lunedì del  Lavezzi-show, di tutto si parla meno che di Bari-Napoli. Il gol del Pocho? Meglio riflettere sul pollice verso di Totti. Le gomme squarciate all’esterno del San Nicola? Fanno più notizia i petardi dei tifosi romanisti e laziali. E così, in una normale giornata di post-campionato, quando tutti dovrebbero gioire per la vittoria in trasferta che ritorna dopo mesi, per il Pocho ritrovato leader, e per il nuovo assalto alla Champions, la notizia, all’ombra del Vesuvio, è un’altra. E sugli gli incidenti del post Lazio-Roma scoppia la polemica del perché a loro sì e a noi no. Carlo Longhi, ex arbitro, e membro dell’Osservatorio sulla sicurezza, parla degli incidenti nel derby di Roma ai microfoni di Marte Sport Live: “Sicuramente valuteremo con attenzione tutto. Noi ci riuniamo mercoledì mattina, il Casms mercoledì pomeriggio. La squalifica del campo? Non credo sia il caso: non si possono punire tifoserie intere per il gesto di pochi sconsiderati”. Apriti cielo. Centralini in tilt e tutti a passare in rassegna gli episodi in cui, per il gesto di pochi, la tifoseria napoletana è stata condannata. “E il vagone distrutto dai romanisti a Livorno?” ; “E gli incidenti provocati dopo la trasferta di Bari?”; “E la città messa a ferro e fuoco dopo la morte di Sandri?” Domande, tante domande, su Radio Marte come su Radio Kiss Kiss, come su Radio Crc e Club 91. Il refrain è sempre lo stesso: tutti penalizzati, tranne i tifosi di Roma.  Non i romanisti o i laziali, proprio quelli di Roma. Come giudicare, allora, la frase di Longhi: “Il gesto di Totti? Ci sta perché a Roma è considerato un gladiatore”. E sul Napolista è arrivata una mail: “Ma se lo facesse Balotelli un gesto come Totti,  sarebbe considerato un gladiatore o avrebbe tutta la stampa nazionale addosso?  E Cassano sarebbe un gladiatore o autore  dell’ennesima cassanata da condannare? E il graziato Camoranesi, un gladiatore o un violento?”.
Ma Bari-Napoli si è giocata?
<strong>Gianluca Agata</strong>
</em>

ilnapolista © riproduzione riservata