“Hugo, Hugo” e le tribune
soppiantarono le curve

Ricordate “Oh mamma, mamma, mamma, sai perché innamorato son” oppure “Ué Caré, Caré, Caré, tira la bomba, tira la bomba”, o infine “Lode a te Bruno Giordano”? Beh è da un po’ che simili cori non si sentono più al San Paolo. Secondo le curve si tifa “solo la maglia” perché i calciatori sono mercenari. Ma dove le curve non arrivano ci stanno pensando gli altri settori. A “Olè olè olè, Pocho, Pocho” ci siamo abituati. Poi è arrivao “Fabio, Fabio”.  Infine, domenica, contro il Catania  è stata la volta di “Hugo, Hugo” dedicato a Campagnaro. Sperando di tornare il più presto possibile a sentir cantare i nomi dei nostri campioni.

ilnapolista © riproduzione riservata