A Koulibaly la maglia sudata, Insigne doubleface

Lorenzo riesce a portarsi a casa la maglia asciutta (per il primo tempo) e il secondo posto nella classifica di quella sudata (per la ripresa). Koulibaly è mostruoso.

A Koulibaly la maglia sudata, Insigne doubleface

Non sono d’accordo con la maggior parte dei commenti che ho letto sulla partita che dividono la partita del Napoli in primo tempo (mediocre) e secondo tempo (buono). Io ho visto una squadra che dopo il primo quarto d’ora e fino a al 75° ha giocato alla stessa maniera: possesso palla lungo e articolato cercando lo sbocco laterale per la palla al centro rasoterra. I due gol di Insigne sono arrivati cosi, ma l’azione era stata provata e riprovata a ripetizione già nella prima frazione.

Sarri ha avuto ragione nel chiedere alla squadra di insistere su questo schema. Senza una punta vera l’unica alternativa sarebbero stati gli uno/due con Mertens al limite dell’area, resi però più complicati da un’Udinese copertissima.
Nel finale, dopo il gol del 2-1 bianconero, pur non correndo rischi seri, il Napoli è stati un po’ meno lucido. Arriva una vittoria importante per il morale e per la classifica (grazie anche alla sconfitta della Roma ed al pareggio nel derby di Milano), dopo un periodo no. Ora la Champions e poi continua la rincorsa al secondo posto, in attesa di Milik e/o di qualche acquisto a gennaio.

Veniamo alla maglia sudata per Udinese – Napoli:

Al terzo posto: Marek Hamsik

Dopo alcune dichiarazioni degne di un capitano rilasciate al termine della pausa per le nazionali, lo slovacco entra in campo concentrato e determinato. Pochissimi errori e, soprattutto, tanto movimento. Si fa trovare spesso e volentieri libero da Koulibaly e Chiriches per impostare l’azione e copre bene la sua zona di campo. Anche senza lampi, una partita da incorniciare.

Al secondo posto: Lorenzo Insigne (secondo tempo)

Qualcuno commentando su facebook la partita dell’attaccante di Frattamaggiore ha scritto che ha fatto più tiri nel secondo tempo a Udine che in tutto il resto del campionato. L’iperbole ci sta tutta. In occasione del primo gol ha quasi ciccato la palla, dopo è apparso trasformato. Non vorrei ripetere la solita solfa sul giocatore che trova il gol e si sblocca, ma mi sa proprio che sono costretto a farlo. Per quanto riguarda i primi 45′ vedasi la maglia asciutta…

Mr. Maglia sudata per Udinese Napoli: Kalidou Koulibaly

Una partita mostruosa sotto tutti i punti di vista. Addirittura eccellente nel suo fondamentale peggiore: il colpo di testa. Anticipi ed interdizioni in quantità industriale, senso della posizione, ottimo persino in fase di imnpostazione. Da estasi la scena in cui fa a sportellate con Zapata (186 cm per 88 kg) e… lo abbatte. Quanto ne sentiremo la mancanza durante la Coppa d’Africa.

La maglia asciutta per Udinese Napoli viene assegnata a Lorenzo Insigne (primo tempo)

Troppo netta la differenza tra la prestazione del primo e quella del secondo tempo per giudicare la partita di Lorenzo in maniera uniforme. Nei primi 45′ letteralmente non ne imbrocca una. Appare indolente e fuori posizione. Sale spesso fino al centrocampo finendo per intralciare anche l’azione di Ghoulam (che non a caso nel secondo tempo migliora anche lui). Speriamo davvero di non vederlo mai più in queste condizioni.

Fabio Avallone ilnapolista © riproduzione riservata

IlNapolista.it TV

TERMINI E CONDIZIONI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per la pubblicità e alcuni servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Cliccando su “Accetto”, scollando o cliccando qualunque elemento di questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.