Il Real Madrid “toppa” la Champions, ma il suo brand è il primo al mondo

Sei team oltre il miliardo di euro. United, Barcellona, Bayerm City e Liverpool. Diciassette i club inglesi presenti nella Top 50. Ed il Napoli entra nelle top 30

Il Real Madrid “toppa” la Champions, ma il suo brand è il primo al mondo

E’ paradossale, nell’anno in cui il Real Madrid fallisce l’obiettivo Champions, il suo brand, proprio per le vittorie sportive delle scorse stagioni, scavalca quello del Manchester United e diventa quello più prezioso al mondo. In sei si contendono lo scettro, i sei club il cui valore del brand supera il miliardo e il Real ha staccato lo United di una settantina di milioni di euro.

Sei superteam: United, Barcellona, Bayerm City e Liverpool

Con un valore del brand di 1,664 miliardi di euro, il club madridista è in testa a un gruppo di società di oltre 1 miliardo di brand tra cui Manchester United (1,472 miliardi di euro), Barcellona (1,393 miliardi di euro), Bayern Monaco (1,314 miliardi di euro), Manchester City (€ 1.255 miliardi), e Liverpool (€ 1.191 miliardi). I sei club rappresentano oltre il 40% del valore complessivo dei brand nella classifica Brand Finance Football 50 dei brand più preziosi dello sport, sottolineando la concentrazione della ricchezza e la creazione di una serie di “super club”.

Il marchio più forte del calcio

Il Real Madrid possiede anche il marchio più forte del club di calcio, con un punteggio di Brand Strength Index (BSI) di 95,5 su 100, marginalmente in vantaggio sui rivali di Barcellona (BSI 95.4). Il valore del brand dei Red Devils è sceso per la prima volta dal 2016, da 1,562 miliardi di euro dello scorso anno a 1,472 miliardi di euro (un calo del 6%) nel 2019.

Il Napoli entra nella Top 30

Diciassette i club inglesi presenti nella Top 50, a mettere in evidenza il potere finanziario duraturo della Premier League, che è anche la lega più seguita tra i principali mercati calcistici europei, secondo la ricerca dei fan di Brand Finance. Per quanto riguarda le squadre italiane, la Juventus resta stabile in 11esima posizione (+21,6% del valore del brand, salito a circa 700 milioni, mentre perde una posizione come forza del brand scendendo in nona posizione) così come l’Inter in 13esima (a circa 550 milioni, con una crescita di 76 milioni rispetto al 2018), mentre salgono Milan (dalla 19esima alla 15esima posizione con un +28,1% e circa 400 milioni), Roma (dalla 24esima alla 18esima posizione) e il Napoli, che entra nella top 30 in 28esima posizione con un valore del brand pari a circa 250 milioni.

ilnapolista © riproduzione riservata