«La H1N1 (suina) che ha colpito Fabian Ruiz è una comune influenza»

Un infettivologo: «È il ceppo prevalente in Italia e in Europa. È un errore considerare l’influenza come una malattia banale ma i medici del Napoli non dovevano prendere provvedimenti»

«La H1N1 (suina) che ha colpito Fabian Ruiz è una comune influenza»

Gentilissima redazione del Napolista, sento la necessità di scrivere in quanto ho trovato alcune inesattezze nell’articolo “Fabian Ruiz aveva contratto l’influenza suina: il Napoli lo aveva capito?”

Oltre ad essere un vostro appassionato e quotidiano lettore ed un gran tifoso del Napoli, sono un medico specialista in Malattie Infettive. In particolare, per molti anni ho lavorato come epidemiologo e ricercatore presso l’Unità di Infezioni Emergenti e Riemergenti dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive di Roma. Sono autore di numerose pubblicazioni scientifiche, tra cui la descrizione di uno dei primi cluster di trasmissione familiare del virus H1N1 in Italia. Durante il 2009 ho girato mezza Europa (allora coordinavo un progetto europeo sulle Unità di Isolamento) proprio per verificare lo stato di preparazione dei vari paesi europei verso questa nuova influenza. Solo per dire che so di cosa parlo.

Nel tono usato nel vostro si evince che Fabian Ruiz (a proposito, che bel giocatore!) abbia contratto una influenza “strana”, o “atipica”, appunto quella denominata nel 2009, quando comparve per la prima volta, “suina”, ovvero quella causata da H1N1. Si tratta di una castroneria scientifica: infatti l’influenza H1N1 “suina”, dopo essere comparsa nel 2009, è diventata il ceppo prevalente in Italia ed in Europa. Al momento in Italia, circa il 60% dei casi di influenza è dovuto appunto al ceppo H1N1. Se volete (ma non vorrei tediarvi), posso fornirvi tutte le fonti di dati in tal senso.

In realtà cadete in un errore comune, ovvero quello di considerare l’influenza come una malattia “banale”. Banali sono tutte le forme parainfluenzali o similinfluenzali che vengono erroneamente etichettate come “influenza”, ma sono in realtà dovute a molti altri virus respiratori più lievi. La vera influenza, ovvero quella causata da ceppi di virus di Influenza A, sia H1N1 sia H3N2, è solitamente una malattia abbastanza debilitante, che frequentemente va incontro a complicazioni, ed una una quota rilevante di ospedalizzazioni per problemi respiratori (prevalentemente sovrapposizioni batteriche), e di mortalità, per fortuna limitata alle categorie più “fragili”, come i bambini piccoli e gli anziani.

Fabian Ruiz ha avuto la normale influenza attualmente circolante e, come a volte capita, avrà avuto complicazioni tali da richiedere il monitoraggio in ambiente ospedaliero. Questo è infrequente in soggetti giovani e sani come il nostro elegantissimo centrocampista, ma non si tratta di un evento eccezionale o anomalo. Nè lo staff medico del Napoli avrebbe dovuto prendere chissà quali provvedimenti. Si tratta, appunto, della comune (e non banale) influenza.

Approfitto di questa occasione per farvi i miei migliori complimenti. Siete una compagnia quotidiana e piacevole.

Un saluto, e sempre Forza Napoli.

Dr. Francesco Maria Fusco

Dirigente Medico Malattie Infettive

Ospedale Santa Maria Annunziata, SOC Malattie Infettive
Bagno a Ripoli, Firenze

ilnapolista © riproduzione riservata