Caso Insigne, interviene papà: «Vuole rimanere a Napoli, sta bene qui»

Facciamo fatica a immaginare che abbia sottovalutato le conseguenze delle sue parole. Ci ha pensato il padre a provare a fermare il tormentone

Caso Insigne, interviene papà: «Vuole rimanere a Napoli, sta bene qui»

Quando parlano i familiari…

Quando cominciano a parlare i familiari, in genere non è buon segno. Stavolta potrebbe essere diverso. Ai microfoni di napolimagazine.com è intervenuto Carmine Insigne il papà di Lorenzo. Forse – ma ci chiediamo se possa essere realistico – non si aspettavano tanto clamore dopo le dichiarazioni di Lorenzo. Parrebbe davvero strano se Insigne non avesse immaginato una simile reazioni alle sue parole. Un calciatore, un capitano, deve saper accettare le critiche. Anche se le ritiene esagerate e fuori luogo. Se parla come un giovanotto irritato e indispettito, beh allora c’è da preoccuparsi. A maggior ragione se deve intervenire papà.

Le dichiarazioni

Il padre di Insigne ci ha tenuto a far sapere che «Lorenzo a Napoli sta benissimo e non ha alcuna intenzione di andar via».
Che la fascia di capitano è per lui motivo di grande orgoglio.
Che alla famiglia non risulta interessamenti di club europei nei suoi confronti.
Che spera di vincere l’Europa League.
Non ha spiegato lo sfogo post Sassuolo.

Se l’è cavata con frasi di rito: «Le critiche fanno parte del mestiere e lui ne ha sempre ricevute tante, alcune anche immotivate ad onor del vero. Capita a tutti di sbagliare un rigore, l’importante è riprendersi e fare gol com’è successo contro il Sassuolo. Con Ancelotti ha un ottimo rapporto».

Vedremo. Di certo, Insigne avrà capito che le parole vanno misurate. È dovuto intervenire il padre. Non una bellissima figura.

ilnapolista © riproduzione riservata